Per Epic Games la recente politica di acquisizione di esclusive per il suo negozio digitale non è una strategia a lungo termine

Lo afferma il boss dell' Epic Games Store durante la GDC 2019.

Epic Games ha da poco messo in atto una decisa campagna di acquisizione per riuscire ad ottenere il maggior numero di esclusive per il suo store digitale. Infatti solo pochi giorni fa è stato annunciato che le versioni PC di 16 giochi tra cui Control ed i titoli di Quantic Dream saranno disponibili in esclusiva temporale sull'Epic Games Store.

Come riporta Destructoid, sembra però che questa politica non sia destinata a durare per sempre, in quanto la stessa Epic non la reputa una strategia a lungo termine:

"Non credo che lo faremo per sempre, speriamo che ad un certo punto saranno le persone e l'intera industria del settore a muoversi verso l'Epic Games Store. Non lavoreremo su una politica delle esclusive su larga scala per molto tempo." - ha dichiarato il capo di Epic Games Store, Steve Allison.

metro_inside.0

Questo ha decisamente senso, in effetti gli sviluppatori potrebbero essere attratti dal fatto che vendendo i loro prodotti sullo store di Epic, avrebbero accesso ad una maggiore fetta di guadagni. Al momento infatti Epic prende solo il 12% sui guadagni derivanti da un gioco. La compagnia ha inoltre affermato di non voler ripetere quanto accaduto con Metro Exodus, il gioco è stato infatti venduto su Steam prima ancora che iniziassero i negoziati riguardo l'Epic Games Store.

Cosa ne pensate? Come giudicate la recente politica di Epic Games?

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza