La ventunesima edizione degli Independent Games Festival (IGF) Awards si è tenuta alla Game Developers Conference di San Francisco, e ha visto salire sul palco, con il premio più ambito, niente meno che Return of the Obra Dinn che ha ottenuto il Seumas McNally Grand Prize, riporta Rockpapershotgun.

Return of the Obra Dinn ha anche portato a casa il premio come miglior narrativa ai Game Developers Choice Awards, tenutosi sempre a San Fracisco mercoledì scorso.

Ci troviamo alle prese con un videogioco particolare, teoricamente un rompicapo, sviluppato e pubblicato dalla 3909 LLC, studio guidato dal designer Lucas Pope. È il secondo videogioco pubblicato da Lucas Pope, dopo Papers Please, ed è stato pubblicato il 18 ottobre 2018 per Microsoft Windows e macOS.

Return of the Obra Dinn è ambientato a bordo di una nave fantasma immaginaria della Compagnia delle Indie Orientali, il cui equipaggio e passeggeri sono morti misteriosamente, e l'obiettivo del gioco è quello di scoprire effettivamente come. Il giocatore, in qualità di agente della compagnia di navigazione che valuta cosa è successo, utilizza una combinazione di ragionamento deduttivo e l'uso di un peculiare cronometro Memento Mortem per tornare al momento della morte di un membro dell'equipaggio per determinare l'identità di ciascuno dei sessanta membri, come e dove sono morti e, in caso di morte non accidentale, il nome del loro assassino. Il gioco, giocato in prima persona, utilizza uno stile grafico monocromatico a 1 bit ispirato ai giochi sui primi sistemi Macintosh.

qgrfvqwdsfgvadsfadsfadsf

Cosa ne pensate? Un premio meritato?

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Altri articoli da Stefan Tiron