Per anni, analisti e addetti ai lavori hanno predetto la fine delle console così come le conosciamo. Ma ora, grazie ai significativi progressi nella tecnologia di streaming, sembra che un futuro senza console sia più possibile che mai. E secondo Cristiano Amon, presidente di Qualcomm, l'ascesa dello streaming per il gaming significherà che PlayStation 5 e la prossima Xbox saranno le ultime console tradizionali a vedere la luce, riporta The Sun.

"Non c'è dubbio, a nostro avviso, che il cloud sarà la "nuova console"", ha affermato Amon. "State per iniziare a giocare su qualsiasi dispositivo, su qualsiasi schermo. Questo sarà il futuro dei giochi." La tecnologia che Amon sta descrivendo è esattamente ciò che Google Stadia sta mettendo in campo: la possibilità di riprodurre in streaming un videogioco di alta qualità in 60 fotogrammi al secondo praticamente su qualsiasi dispositivo, a patto che la connessione Internet sia supportata.

Ciò che è significativo di Google Stadia è che elimina la barriera di dover disporre di un hardware potente per riprodurre esperienze di gioco tripla-A. Inoltre, non richiede una connessione Internet significativa per funzionare, Stadia richiede solo 25mbps per funzionare.

Next_gen_games_survey_PS5_Xbox_Two_738x410.jpg.optimal

Non è un segreto che anche Microsoft stia lavorando a un servizio di streaming di giochi per Xbox e la società spera di far diventare questo servizio il "Netflix per i giochi". I dettagli su questo servizio di streaming dovrebbero essere rivelati all'E3 2019 a giugno, anche se si ritiene che offra funzioni simili a Google Stadia.

Sony, dal canto suo, si è inserita in questo contesto con PlayStation Now, che probabilmente si espanderà con PS5. Se PlayStation Now sarà ampliato per offrire il tipo di flessibilità di Stadia o se Sony inizierà a gestire l'elaborazione come Google, resta da vedere, ma forse questo sarà quello che dobbiamo aspettarci dalla generazione successiva a PS5.

E Nintendo? Come saprete, la grande N, invece di competere direttamente con Sony o Microsoft, ha sempre optato per decisioni "diverse". Le console di Nintendo hanno costantemente sfidato le aspettative del settore, con 3DS e Switch che si sono rivelati dei palmari di grande successo, nonostante le previsioni degli analisti che affermavano come i telefoni cellulari avrebbero ucciso i giochi portatili dedicati. Quindi, anche se Microsoft e Sony decidessero per un futuro tutto in streaming, forse Nintendo continuerà a sfornare console tradizionali.

Che ne pensate?

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.