Qualche tempo fa vi abbiamo parlato del problemi in casa BioWare, nello specifico soffermandoci sullo sviluppo travagliato del TPS con elementi RPG Anthem. Lo studio ha in seguito tenuto una riunione interna per discutere di alcuni problemi.

Come riporta Gamepur, uno di questi problemi riguarda il famoso motore Frostbite (molto amato da EA), che risulta essere poco performante se usato in titoli appartenenti al genere RPG e necessita dunque di accorgimenti extra (e quindi di lavoro in più). Il noto giornalista di Kotaku Jason Schreier, ha pubblicato un Tweet in cui afferma che difficilmente EA opterà di un cambio di motore per Dragon Age 4, in quanto (allo stato attuale dei lavori) questo richiederebbe tempo extra che al momento non si può permettere.

E' invece stato confermato che il nuovo Star Wars Jedi: Fallen Order sfrutterà l'Unreal Engine 4, questo perché Respawn stava già lavorando sul progetto prima ancora di essere acquisita da EA. Tuttavia se il gioco dovesse avere abbastanza successo, forse EA deciderà di affidarsi ad un motore diverso (almeno per determinati tipi di giochi) piuttosto che lasciare il monopolio al Frostibite.

Star Wars Jedi: Fallen Order sarà disponibile su PC e console dal 15 novembre e sarà incentrato sul single player.