Daymare: 1998: il survival horror del team italiano Invader Studios è in arrivo su PC quest'estate. Pubblicato il primo Story Teaser

Ecco quando potremo mettere le mani sul titolo che rende omaggio ai classici horror degli anni '90.

Invader Studios, il team dietro a Daymare: 1998, ha collaborato con due partner solidi per portare il progetto a un livello completamente nuovo. Destructive Creations, lo studio responsabile di Ancestors Legacy e All in! Games hanno assunto il ruolo di publisher globale. Oltre a ciò, Destructive Creations fornirà anche ulteriore supporto allo sviluppo, concentrandosi principalmente su animazioni, filmati e altro.

Potete scoprire di più sull'universo del gioco guardando il primo di tre trailer che vi introdurranno a tutti i personaggi giocabili del gioco. Oggi è il turno dell'agente Liev dell'H.A.D.E.S

Daymare: il 1998 debutterà su PC quest'estate. Ci saranno più di 20 modelli di personaggi nemici unici nel gioco finale, con animazioni realistiche, attacchi e smembramenti minuziosamente dettagliati.

Il gioco è descritto come un survival horror in terza persona con meccaniche di sopravvivenza hardcore e nemici difficili da abbattere. Richiede un approccio strategico per combattere e risolvere enigmi e offre un punto di vista multi-personaggio sulla storia.

La scena presenta una struttura di ricerca segreta, un'arma chimica mortale e una squadra speciale di sicurezza incaricata di indagare su un incidente che ha il potenziale per diventare molto più di una semplice violazione della sicurezza. Seguite i passi di un soldato d'élite, un pilota di elicotteri e una guardia forestale mentre giocano i loro ruoli in un evento che trasforma una pacifica piccola città in una zona morta e i suoi cittadini in mostri sanguinari.

I fan dei film iconici e dei classici horror degli anni '90 saranno entusiasti, vedendo come Daymare: 1998 ricreerà l'atmosfera delle opere più amate della fine del millennio.

La trama si svolge attraverso gli occhi di vari personaggi e mette i giocatori nei panni di diverse personalità. Grazie al backtracking, alla gestione delle munizioni, alla raccolta di elementi della lore, alla risoluzione di enigmi ambientali e al livello generale di difficoltà, i giocatori potranno tornare a rivivere gli incubi degli horror anni '90.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

ArticoloGamescom 2019: Marvel's Avengers - prova

In occasione della Gamescom abbiamo potuto provare il titolo per la prima volta.

ArticoloGamescom 2019: Blair Witch - prova

Il terrore torna vent'anni dopo.

ArticoloGamescom 2019: Project x Cloud - prova

Abbiamo testato il servizio di cloud gaming di Microsoft!

Destiny 2: secondo Bungie, Activision non limitava la libertà del team di sviluppo

David "Deej" Dague parla della separazione amichevole tra le due compagnie.

Articoli correlati...

Visual Concepts al lavoro su un nuovo Midnight Club?

Spuntano in rete degli annunci di lavoro per un "open world basato su veicoli".

Monster Hunter World Iceborne: sarà presente anche lo Zinogre?

Due tracce registrate nel database del JASRAC sembrerebbero confermare il ritorno di uno dei mostri preferiti dai fan della serie.

Destiny 2: secondo Bungie, Activision non limitava la libertà del team di sviluppo

David "Deej" Dague parla della separazione amichevole tra le due compagnie.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza