La fascinazione esagerata di Mortal Kombat per il sangue e la violenza è ben documentata e Mortal Kombat 11 non fa eccezione. In effetti, potrebbe essere il capitolo più violento della serie. Per i fan dei giochi di combattimento, questa è una buona cosa. Ma in alcune parti del mondo, la violenza e il contenuto grafico di Mortal Kombat 11 sono stati vietati. Ad esempio, lo sviluppatore NetherRealm Studios e il publisher Warner Bros. Interactive Entertainment hanno confermato che l'ultimo capitolo non sarà pubblicato in Indonesia a causa del fatto che viola le leggi della regione.

Con ogni episodio, Mortal Kombat diventa apparentemente sempre più "raccapricciante", in parte grazie ai progressi della tecnologia e della grafica. Detto questo, il direttore creativo della serie Ed Boon crede che il più grande malinteso del franchise sia che la gente la giochi solo perché è violento.

Qui sotto, potete vedere il tweet con cui WBGames Support conferma che il gioco non sarà pubblicato in Indonesia, (riportato da Comicbook).

Mortal Kombat 11 è disponibile per PS4, Xbox One, PC e Nintendo Switch. Sulle pagine di Eurogamer.it è disponibile la nostra recensione.

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.