A uno sviluppatore di Mortal Kombat 11 è stato diagnosticato il disturbo da stress post traumatico a causa della violenza del gioco

Lo sviluppatore avrebbe trascorso troppo tempo di fronte a immagini violente e sanguinose.

Non è un segreto che il franchise di Mortal Kombat sia estremamente violento. In effetti, Mortal Kombat è molto estremo ed è stato oggetto di discussione nel dibattito sulla violenza nei videogiochi. Si è parlato molto del potenziale impatto del gioco quando si tratta di persone che giocano a titoli violenti, ma raramente si sente parlare delle persone che realizzano questi giochi violenti. Mentre sembra che molti sviluppatori siano in grado di sopportare questo tipo di contenuto violento, almeno a uno sviluppatore di Mortal Kombat 11 è stato diagnosticato il disturbo da stress post traumatico dopo aver lavorato al gioco.

Questo sviluppatore di Mortal Kombat 11, che ha scelto di rimanere anonimo, ha parlato con Kotaku della sua esperienza di lavoro sul gioco di combattimento. Questo individuo ha lavorato nel team di Mortal Kombat 11 e, di conseguenza, ha dovuto trascorrere molte parti della giornata guardando costantemente animazioni violente e sanguinose.

A quanto pare, dovendo affrontare il tipo di violenza grafica vista in Mortal Kombat 11, questo ha avuto un impatto profondamente negativo sullo sviluppatore. "Ho semplicemente smesso di voler andare a dormire, quindi mi sono tenuto sveglio per giorni interi, per evitare di dormire.", ha detto.

Alcuni dei materiali di ricerca della vita reale includevano video di YouTube di persone impiccate, foto di vittime di omicidi nel mondo reale e video di animali macellati.

Questo particolare sviluppatore di Mortal Kombat 11 ha deciso di rivolgersi a un consulente di salute mentale, e fu allora che gli fu data una diagnosi di PTSD. Non è chiaro se questo individuo stia ancora lavorando a NetherRealm Studios, ma è implicito che abbia lasciato la compagnia ad un certo punto nel 2018.

Questa non è la prima storia inquietante sul processo di sviluppo di Mortal Kombat 11. MK11 è stato anche accusato di avere periodi di crunch estremi, che hanno avuto anche un impatto negativo sulla salute dei dipendenti di NetherRealm. Forse il crunch combinato con le immagini inquietanti è ciò che alla fine ha portato alla diagnosi PTSD per questo particolare sviluppatore, e sarà interessante vedere come NetherRealm risponderà alla situazione. Al momento NetherRealm non ha rilasciato alcuna dichiarazione in merito.

Mortal Kombat 11, recensito sulle pagine di Eurogamer.it, è ora disponibile per PC, PS4, Switch e Xbox One.

Vai ai commenti (10)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (10)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza