Ghost Recon Breakpoint è stato annunciato formalmente la scorsa settimana per PC, PlayStation 4 e Xbox One. Prenderà le basi di Ghost Recon Wildlands e aggiungerà molti nuovi elementi, sia in PvE che in PvP, oltre ai raid endgame.

Gli sviluppatori di Ubisoft Paris (lo studio che sta conducendo lo sviluppo su Breakpoint) hanno condiviso alcune curiosità su questi raid in due diverse interviste con la stampa, riporta Wccftech. Nella prima, pubblicata da USgamer, il creative director, Eric Couzian, ha dichiarato:

"Eravamo molto ambiziosi per l'endgame. I raid fanno parte di tutte le attività del gioco. Sì, è un'attività endgame, ma poiché è completamente non lineare, era importante avere questi tipi di sfide, che sono estremamente difficili e specialmente fatti per la co-op. Quindi abbiamo progettato un'isola appositamente per i raid. È un mini-mondo aperto, con diversi boss. L'isola presenta un vulcano. Avevamo un team dedicato che ha lavorato solo su questo, sin dall'inizio del progetto".

jon_bernthal_breakpoint_740x315

Nel frattempo, mentre parlava con PCGamesN, il Lead Development Tester, Sebastien Le Prestre, ha affrontato la questione di come i giocatori di Ghost Recon potrebbero reagire a questo cambiamento.

"Speriamo che i giocatori vedano questo come un passo naturale nell'evoluzione di Ghost Recon. Le cose principali che vogliamo offrire ai giocatori sono la libertà di scelta e molte cose da fare. I giocatori di Wildlands volevano ancora di più da fare una volta terminata la storia principale. Questa è solo la naturale evoluzione per noi, ci siamo impegnati molto per i contenuti post-lancio con questo gioco. Ci è sembrato naturale dare molta più sfida ai giocatori hardcore".

Che ne pensate?

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Altri articoli da Matteo Zibbo