Rage 2 è stato lanciato ufficialmente su PC, PlayStation 4 e Xbox One. Sequel diretto del gioco sparatutto in prima persona del 2011, è stato sviluppato in collaborazione da id Software e Avalanche utilizzando il motore Apex di quest'ultimo studio, già visto in Just Cause e Mad Max.

In un'intervista pre-lancio pubblicata su The Hollywood Reporter, segnalata da Wccftech, il CEO di id Software, Tim Willits, sembrava già piuttosto impaziente di poter fare un terzo capitolo.

"Lo spero. Sì, è la risposta a questa domanda. Abbiamo sempre amato questo franchise perché è molto divertente. Possiamo fare ciò che vogliamo. Stavamo parlando di cavalcare giganteschi scarafaggi. In quale altro gioco puoi farlo? È un franchise pazzo, divertente, eccitante e spero che potremo fare un terzo capitolo il prima possibile".

RAGE_2_Crusher_1526392045_740x416

Willits ha anche parlato del primo Rage, influenzato dai film di Mad Max e poi di Mad Max: Fury Road che, al contrario, potrebbe essere stato influenzato dal Rage del 2011.

"È molto influenzato da Mad Max. Anche quando stavamo lavorando al primo Rage, nel fare un mondo post-apocalittico con veicoli e combattimenti, inizi immediatamente a gravitare verso i film che ti avevano ispirato quando eri giovane. Rage è uscito nel 2011 e Fury Road è uscito in seguito e giuro che alcuni dei banditi di Fury Road sono stati presi direttamente dal nostro gioco".

Che ne pensate? Vorreste di già un nuovo Rage? Nel frattempo, vi ricordiamo che è disponibile la nostra recensione di Rage 2 sulle pagine di Eurogamer.it.

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Altri articoli da Matteo Zibbo