I Mega Sale dell'Epic Games Store a quanto pare sono stati apprezzati da molti, ma non da tutti. Sopratutto dai publisher di alcuni dei titoli coinvolti nell'iniziativa.

La promozione, oltre a offrire un invitante sconto su tutto il catalogo, prevede un ulteriore riduzione di prezzo di 10 dollari per tutti i titoli prezzati 15 dollari o pi¨. L'offerta si estende anche ai giochi in prenotazione, molti dei quali ora disponibili sullo store di Epic a un prezzo pi¨ conveniente di qualsiasi altro store digitale.

Nonostante lo sconto aggiuntivo sia coperto direttamente da Epic Games, molti publisher hanno deciso di rimuovere temporaneamente i propri titoli dallo store, come ad esempio Borderlands 3.

Lo stesso vale anche per Vampire: The Masquerade - Bloodlines 2, scomparso dal negozio digitale poco dopo l'inizio dei saldi. Grazie allo sconto offerto da Epic infatti il gioco in alcuni paesi del mondo ha ottenuto una riduzione complessiva del prezzo del 70%. Una pratica apparentemente ritenuta dallo studio non ideale per un titolo ancora lontano dal debutto nei negozi.

vampire_the_masquerade_bloodlines_2_maxw_654

Sulla questione Ŕ intervenuto Sergey Galyonkin di Epic Games, definendo Paradox come una compagnia "avida".

"Il publisher ha cambiato improvvisamente idea. Non hanno perso soldi con questa promozione, hanno aumentato significativamente le vendite e allo stesso tempo ne hanno guadagnato come se il gioco fosse venduto a prezzo pieno. Se una compagnia Ŕ avida, allora questa Ŕ la soluzione perfetta, c'Ŕ uno sconto, le vendite aumentano, ma Ŕ lo store che paga per lo sconto.", scrive Galyonkin nella sezione dei commenti di DTF.ru.

Come riporta VG247, Galyonkin afferma inoltre che il gioco in futuro tornerÓ disponibile su Epic Games Store, ma non Ŕ chiaro se lo farÓ prima della fine dei Mega Sale.

Vampire: The Masquerade - Bloodlines 2 sarÓ disponibile nel corso del 2020 su PC, PlayStation 4 e Xbox One.