Ormai Kickstarter non è più la macchina macina soldi che ospita parecchi progetti anche di dimensioni importanti e in grado di racimolare grandi somme di denaro ma la piattaforma di crowdfunding propone ancora diversi giochi di piccole e medie dimensioni da non sottovalutare e dalle idee quanto meno interessanti. Mirador è uno di questi.

Il titolo sviluppato da Sauropod Studio punta ad ottenere un minimo di CA$ 80.000 (circa €53.000) ed è un mix di elementi molto in voga di questi tempi con un twist inaspettato. Ci troviamo di fronte a un hack'n'slash con visuale dall'alto, con elementi rogue-like e con la presenza della co-op. Dove sta la peculiarità? Nel fatto che tutti i boss sono creati dai giocatori stessi. Ma come funziona esattamente questa meccanica?

Ogni boss che affronteremo è creato e personalizzato dai giocatori utilizzando un editor in-game che permette di cambiarne l'aspetto, l'IA e molti altri elementi (set di mosse, stile di combattimento, routine da seguire). I boss che creerete combatteranno contro altri giocatori mentre siete offline e guadagneranno anche del loot per voi.

In quanto avventurieri dovrete invece affrontare boss sempre più impegnativi in solitaria o in co-op raccogliendo loot progressivamente migliore fino ad arrivare ai checkpoint. Qui potrete tornare al campo base per mantenere ciò che avete raccolto o spingervi oltre per cercare di ottenere loot di livello superiore rischiando però di perdere tutto ciò che avete raccolto fino a quel momento.

Sicuramente è curioso il fatto che non troverete solo equipaggiamento per il vostro avventuriero ma anche per i boss che avete creato e che quindi diventeranno sempre più potenti e in grado di ottenere loot ancora migliore.

Un progetto con elementi piuttosto originali non credete? Cosa pensate di Mirador? Una closed beta dovrebbe partire nel mese di agosto su PC (la pagina Steam del gioco è già attiva).

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.