Fallout 76: per Bethesda i kit di riparazione non sono per nulla "pay-to-win"

Bethesda dice la sua.

Bethesda ha affrontato la controversia riguardante i kit di riparazione in Fallout 76, sostenendo che gli articoli a pagamento offrono comodità, ma non possono dirsi "pay-to-win".

Come riporta VG247, i kit di riparazione sono stati introdotti all'interno del gioco ad aprile e consentono ai giocatori di ripristinare istantaneamente un pezzo di materiale logorato.

Alcuni giocatori hanno sostenuto che, essendo un gioco prevalentemente PvP, questi kit darebbero un vantaggio a chi li acquista, a scapito degli altri utenti. Tuttavia Jeff Gardiner di Bethesda non è d'accordo.

"Credevamo che i kit di riparazione fossero un elemento conveniente per le persone che non vogliono passare troppo tempo dietro al grinding", ha detto "ed era solo un modo per velocizzare il sistema di gioco che non ha nulla a che vedere con il pay-to-win. Continuerò a discutere e a dire la stessa cosa con chiunque dica il contrario perché questi kit non creano disparità durante il PvP".

fallout

Cosa ne pensate di questa presa di posizione da parte di Bethesda? Credete anche voi che i kit di riparazione avvantaggino i giocatori? Fatecelo sapere nei commenti.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Project Witchstone è l'RPG indie che promette di rivoluzionare il genere

Sulle orme di Dungeons & Dragons il prossimo anno su PC, Xbox One e PlayStation 4.

Dragon Age 4 non sarà lanciato prima di metà 2022

L'attesa per il nuovo capitolo si fa lunga.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza