Starfield potrebbe non essere presente nemmeno all'E3 2020

Todd Howard: "tutti dovrebbero essere molto pazienti".

I fan di Bethesda dovranno essere "molto pazienti" per quanto riguarda Starfield. In un'intervista con IGN, il game director Todd Howard ha detto che il gioco di ruolo sci-fi dello studio è ancora molto lontano.

Gli è stato chiesto quando i fan avrebbero potuto vedere di più del gioco e se si fosse presentato all'E3 2020. A questa domanda Howard ha risposto che "tutti dovrebbero essere molto pazienti", anche se questo non significa che lo sviluppo sia fermo o lento.

Howard afferma che per lui il tempo ideale tra rivelare e pubblicare un titolo sarebbe di una settimana. Sarebbe un tempo sufficiente "solo per far emozionare la gente".

Esempi recenti hanno suggerito che lanci immediati possono andare piuttosto bene, come dimostrato inizialmente da Apex Legends. Ma anche Fallout Shelter ha ottenuto oltre 120 milioni di download dopo che Bethesda lo ha rivelato e lanciato durante l'E3 2015.

Per quanto riguarda il momento in cui metteremo realmente le mani sui prossimi grandi progetti di Bethesda, i dettagli sulle date di uscita di Starfield e The Elder Scrolls 6 sono piuttosto scarsi e, a quanto pare, non dovremmo aspettarci i due titoli per diversi anni. Dovrebbe valere la pena aspettare, comunque, poiché Howard ha affermato che The Elder Scrolls 6 è stato progettato per essere giocato per un decennio.

Che ne pensate?

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella pi¨ rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza