E3 2019: Elden Ring sarÓ un dark fantasy RPG open world con un alto livello di sfida

Arrivano interessanti dettagli da Hidetaka Miyazaki.

Un'intervista post-presentazione con Hidetaka Miyazaki ha svelato ulteriori informazioni sulla sua misteriosa collaborazione con George R.R. Martin, segnala VG247.com.

Elden Ring è stato ufficialmente presentato durante la conferenza E3 di Microsoft, e le persone sono affamate di qualsiasi informazione possano trovare (il trailer non mostra in realtà molto).

Fortunatamente per noi, la pagina ufficiale di Xbox Wire ha pubblicato una gustosa intervista con Miyazaki poco dopo la presentazione.

Secondo l'intervista, lo sviluppo del gioco è iniziato poco dopo la fine dei lavori su Dark Souls 3, più di tre anni fa. È stato considerato un titolo fantasy più classico, ma come dice Miyazaki, "volevamo creare un nuovo gioco di ruolo dark fantasy pieno di cose che non siamo stati in grado di fare nella serie Dark Souls".

Il gioco è stato sviluppato insieme a Sekiro, ma mentre Sekiro si concentra sull'azione, Elden Ring avrà più attenzione sugli elementi RPG. "Certo, non ci stiamo allontanando dal divertimento del combattimento ravvicinato basato sulla mischia, e anche questi elementi saranno presenti", osserva Miyazaki.

Alla domanda sulla difficoltà, tipica nei titoli di FROM, Miyazaki risponde "Sì, lo so. L'importanza che poniamo nella gioia che il giocatore sperimenta attraverso il superamento delle sfide sarà la stessa che è negli altri nostri titoli. Credo che si rivelerà un'esperienza molto soddisfacente."

Chiarisce anche che il gioco "includerà una grande varietà di armi, magie e modi per ingaggiare i nemici, il che rende possibile fornire agli utenti uno stile di gioco e una strategia che si adatta a loro".

Il gioco sarà caratterizzato da elementi di personalizzazione del personaggio, a differenza del personaggio di Sekiro.

Interrogato sulla collaborazione con George R.R. Martin, Miyzaki cita il suo romanzo vampiresco del 1982 "Fevre Dream" come fonte d'ispirazione principale. "Personalmente vedo Fevre Dream come un capolavoro tra i vampire fantasy e lo avevo addirittura consigliato a tutti i nuovi dipendenti".

"Sono ancora incapace di esprimere a parole quanto sono grato al signor Martin per aver accettato la nostra offerta", dice Miyazaki.

Forse i dettagli più eccitanti sono nella sua risposta a una domanda sulle differenze tra Elden Ring e titoli precedenti, in cui si riferisce a Elden Ring come titolo "open world".

"Devo dire che la più grande differenza è che è un mondo aperto. A causa di ciò, la scala del mondo e la sua narrativa, così come la profondità e la libertà di esplorazione sono aumentate drammaticamente. È senza dubbio il nostro titolo più grande in termini di volume. È un mondo pieno di pericoli e minacce, da esplorare. Tra queste aree, troverai anche castelli a più livelli progettati in modo complesso".

Infine viene confermato che il gioco sarà caratterizzato da importanti lotte con i boss.

Elden Ring arriverà su PC, PS4 e Xbox One. Al momento non è stata comunicata una data di uscita.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella pi¨ rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza