Xbox Game Pass è sicuramente una delle grandi mosse di Phil Spencer e soci, un servizio in abbonamento che nonostante lo scetticismo iniziale si è dimostrato estremamente interessante e in grado di attirare milioni di giocatori grazie a un rapporto qualità/prezzo molto convincente.

Il funzionamento attuale della proposta di Microsoft funziona pressoché alla perfezione ma le cose potrebbero cambiare in futuro? Ci sarà mai spazio per qualche titolo esclusivo per gli abbonati a Xbox Game Pass quasi come se si trattasse di una piattaforma a tutti gli effetti? Spencer stesso ne ha parlato in un'intervista concessa a Polygon.

"Abbiamo già avuto team che hanno proposto l'idea. Certamente ci saranno team che chiederanno se non ci sia il desiderio di proporre qualcosa come esclusivo per l'Xbox Game Pass e sono reticente su questo aspetto perché credo che i consumatori vogliano possibilità di scelta. Il gaming ha un passato fatto di persone che acquistano i propri giochi e francamente l'avere un luogo dove scaricare quei giochi in modo da poterli giocare quando si è offline o in qualsiasi momento penso che sia un punto importante".

1

Per quanto Spencer non ami l'idea di produzioni esclusive, alcuni sviluppatori stanno sviluppando titoli per certi versi pensati per le caratteristiche del servizio:

"Stiamo iniziando a vedere team proporre idee che tengono in considerazione il Game Pass nell'effettivo aspetto creativo del gioco. Il Game Pass è un nuovo strumento. Non è solo quanti teraflop ha la mia GPU, o quanto è veloce la mia connessione. Ora abbiamo un modello di business che permette un nuovo tipo di creazione di contenuti e la diffusione di quei contenuti".

Cosa pensate delle parole di Spencer e di Xbox Game Pass?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.