Nel corso della presentazione E3 di Nintendo, la compagnia ha sganciato una vera e propria bomba annunciando lo sviluppo del sequel di The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

I fan sono ovviamente in attesa di scoprire maggiori dettagli sul gioco che, al momento, sono scarsi. Tuttavia, è emersa quella che potrebbe essere un'interessante caratteristica per il prossimo titolo: forse, nel sequel, i giocatori potranno vestire i panni di Zelda.

Il producer Eiji Aonuma è stato intervistato da Kotaku e, in questa occasione, è spuntata fuori la possibilità che Zelda sia giocabile. Aonuma, però, alla domanda sul personaggio giocabile non ha risposto direttamente, facendo capire che la possibilità esiste, ma non può confermare nulla al momento.

"Un sacco di persone lo hanno chiesto e quindi voglio chiederti, perché la gente pensa questo?". Il personaggio giocabile sembra avere senso, perché alla fine di Breath of the Wild viene liberata, quindi ora potrebbe essere una protagonista, ha continuato l'intervistatore, e Aonuma risponde ridendo: "capisco, ma non posso dirtelo."

Insomma, la possibilità esiste ma, per ora, il producer non può confermare che Zelda sarà giocabile.

Che ne pensate?

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.