A Microsoft non interessa se compriamo Xbox Scarlett

Ciò che che conta è vendere servizi.

Phil Spencer, boss della divisione Xbox, in occasione di questo E3 ci ha parlato di di Project Scarlett e di fatto sono diversi i dettagli e le domande riguardanti la nuova console Microsoft.

Come riporta Gamereactor, la principale preoccupazione di Spencer e del team di Xbox non è tanto quale console possediamo o acquisteremo, bensì a quali servizi ci abboneremo.

"In realtà non ho mai bisogno che quel cliente (che già ha una Xbox One) vada a comprare un nuovo pezzo di hardware" afferma Spencer a CNET. "Il business riguarda la crescita del software e dei servizi, questa è la parte più redditizia mentre la vendita hardware non lo è".

Durante la stessa intervista, Spencer ha anche affermato che pensa che Project Scarlett non sarà l'ultima console Xbox: "Molte persone diranno cose diverse su di questo ma la verità è che il modo migliore per giocare ad un videogioco ad alta fedeltà sarà per molti anni utilizzando un dispositivo locale".

philspencerdoes_2491963_650x

Cosa ne pensate?

Vai ai commenti (29)

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Stadia Pro non sarà il "Netflix dei videogiochi": l'abbonamento fornirà un gioco gratuito al mese

Google fornisce qualche chiarimento sulla sottoscrizione Pro e le differenze con Stadia Base.

Secondo Michael Pachter PS5 costerà 800 dollari

Le potenti specifiche alla base della previsione dell'analista.

L'80% di chi critica No Man's Sky non l'ha mai giocato

Purtroppo spesso è così anche per altri giochi.

Commenti (29)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza