E3 2019: Pokémon Spada e Scudo - prova

Breath of Dynamax.

I pokémon sono finalmente pronti a fare una doppia evoluzione storica. La serie di Game Freak e Nintendo, infatti, non solo sta debuttare con la nuova generazione di mostri portatili, ma sta per presentare il primo capitolo ufficialmente sviluppato per una console casalinga, pur con tutte le peculiaritŕ di Nintendo Switch.

Questo dovrebbe imprimere alla serie quella spinta evolutiva che molti fan stanno chiedendo da anni. Se le meccaniche di gioco non hanno bisogno di grossi stravolgimenti ma solo di qualche piccolo bilanciamento e arricchimento, lo stesso non si puň dire del comparto grafico.

L'impostazione bidimensionale ereditata dai capolavori per Game Boy era ancora presente in Sole e Luna e andava necessariamente modificata. L'ispirazione, in questo caso, sembra essere stata presa dal migliore: The Legend of Zelda Breath of the Wild. Osservando i panorami e i colori delle terre selvagge di Galar č impossibile, infatti, non vedere diverse somiglianze tra la Hyrule del capolavoro del 2017 e l'ultima fatica di Game freak. Orizzonti sconfinati, pianure verdeggianti e la promessa di avventure infinite: ecco cosa ci sembra di scorgere osservando i vari ambienti di questa nuova regione mentre vengono passati in rassegna dai diversi trailer.

1
L'atmosfera che si respira nelle Terre Selvagge č quella di Breath of the Wild.

Nelle Terre Selvagge, infatti, non troveranno spazio semplicemente i pokémon selvaggi o i soliti, folli e simpaticissimi allenatori, ma anche le tane delle creature piů potenti mai incontrate finora: i pokémon Dynamax. Con questo particolare nome sono indicati quegli speciali pokémon che sono in grado di diventare alti come una palazzina di quattro piani e potenti come uno dei classici mostri del cinema giapponese.

Questa versione pompata dei mostri "tascabili" potrŕ essere affrontata solo da gruppi nutriti di allenatori in appositi raid. Il concetto sembra essere preso di peso da Pokémon Go: un massimo di quattro persone avranno, infatti, la possibilitŕ di fare squadra e affrontare questi giganteschi mostri. Gli allenatori dovranno collaborare tra di loro per creare sinergie utili a sopravvivere ai tanti attacchi dei Dynamax, o per penetrarne le solide difese. Durante questo genere di lotta, infatti, solo un allenatore potrŕ trasformare un pokémon nella sua versione Dynamax, cosě da combattere ad armi pari, perlomeno per tre turni, questi formidabili avversari. In caso di vittoria ci sarŕ la possibilitŕ di catturarli e unirli al proprio team.

I raid saranno il modo con il quale Nintendo prevede di distribuire alcune creature particolarmente rare e potenti e potrebbero rappresentare quell'endgame dedicato al PvE che č sempre mancato alla serie di Game Freak. Sembra infatti che in Pokémon Spada e Pokémon Scudo non sarŕ presente, perlomeno inizialmente, l'intero pokedex, ma solo le creature che si pensa siano adatte alla regione di Galar. Attraverso i raid, quindi, si potrebbe ovviare a questo problema e distribuire le creature mancanti.

Durante la normale storia il Dynamax sarŕ il classico asso nella manica da sfoderare nei momenti topici della battaglia. Durante gli scontri "normali", infatti, si potrŕ trasformare un solo pokémon per battaglia e per un massimo di tre turni. In questo modo sarŕ molto importante decidere sia chi trasformare, sia quando farlo. Questo perché, oltre a diventare piů grandi e forti, i pokémon trasformati col Dynamax possono utilizzare una versione anabolizzata delle loro mosse principali, capace di mandare K.O. in un istante la maggior parte degli avversari.

Questa abilitŕ non sarŕ relegata a solo una manciata di allenatori di tutta Galar, ma sarŕ molto diffusa, soprattutto all'interno delle tante palestre sparse per questa regione. A differenza di Sole e Luna, infatti, in Pokémon Spada e Pokémon Scudo torneranno le classiche palestre, con tanto di piccole sfide e qualche tirapiedi a proteggere i capopalestra.

A Los Angeles abbiamo provato a sfidare Azzurra, una capopalestra esperta in pokémon d'acqua. Dopo esserci sbarazzati facilmente dei suoi allievi e trovato il modo di raggiungerla agendo su dei interruttori che aprivano e chiudevano degli enormi getti d'acqua, abbiamo potuto cominciare lo scontro. Nemmeno il tempo di ambientarsi e azzurra ha scatenato il potere Dynamax del suo Drednaw. Questo pokémon d'acqua avrebbe potuto impensierirci non avessimo fatto la stessa cosa con il nostro Grookey, lo starter d'erba. In una situazione del genere, l'unica cosa particolare č che il combattimento tra i due pokémon sembrava uscito da un film di Godzilla. Le mosse d'erba e la resistenza della simpatica scimmietta, infatti, sono riuscite ad arginare la dirompente potenza dell'avversario e a fare breccia nelle sue difese, costringendo Azzurra ad arrendersi e consegnarci la prima medaglia di Galar.

2
I poteri Dynamax trasformano le lotte pokémon in battaglie degne dei film di Godzilla.

Avanzando nel gioco siamo sicuri che gli allenatori utilizzeranno il potere Dynamax in maniera molto piů accorta, rendendolo un elemento strategico di assoluta importanza nell'economia dei combattimenti.

Un'altra notizia emersa in questi giorni di fiera č che la Pokéball Plus, lo speciale controller a forma di pokéball creato per Let's go Pikachu ed Eevee, sarŕ compatibile con Pokémon Spada e Pokémon Scudo. Sfortunatamente non potremo utilizzarlo come sistema di controllo, ma sarŕ comunque possibile importare nella partita il Mew contenuto al suo interno. Inoltre si potrŕ conservare al suo interno un pokémon a nostra scelta per portarlo in giro, in modo da fargli guadagnare esperienza o raccogliere oggetti. Pokémon Spada e Pokémon Scudo saranno disponibili il 15 novembre 2019 in esclusiva per Nintendo Switch.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Luca Forte

Luca Forte

Redattore

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue piů belle.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 e il suo rinvio commentati da Cory Barlog

Tutta colpa della complessitŕ dei giochi moderni.

The Witcher: Nightmare of the Wolf, Netflix conferma il film d'animazione

Il film č nelle mani dello studio d'animazione de La leggenda di Korra.

Cyberpunk 2077: secondo un insider il posticipo č dovuto alla scarsa potenza di PS4 e Xbox One

Non sarebbero infatti in grado di fare girare il gioco degnamente.

Neverwinter Nights: Enhanced Edition - recensione

Un altro viaggio nel (glorioso) passato degli RPG.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza