Il candidato alla presidenza USA, Bernie Sanders, propone sindacati nell'industria videoludica

Come evolverà l'industria del gaming?

Bernie Sanders, candidato 77enne alle presidenziali americane che si terranno l'anno prossimo sembra essere una persona decisamente aggiornata anche sul mondo videludico, sapendone riconoscere le importanti entrate finanziarie e la necessità di migliorare la situazione di un settore sempre più importante.

Negli Stati Uniti sono stati generati oltre 43 miliardi di dollari lo scorso anno in quest'industria, il che dovrebbe essere indicativo di quanto ormai sia un settore di rilievo. Ebbene, in un cinguettio, Bernie Sanders ha proposto la formazione di sindacati per gli sviluppatori dell'industria videoludica. Sanders si schiera dal lato dei democratici, e secondo la sua visione "I lavoratori responsabili di quel profitto meritano di negoziare un contratto collettivamente come parte di un sindacato".

A giudicare dalla pioggia di licenziamenti a cui stiamo assistendo in questi mesi, quello dei sindacati per gli sviluppatori è un argomento affrontato più volte e sempre più di attualità. Cosa ne pensate?

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Contenuti correlati o recenti

Microsoft mostra i potenti hardware che faranno funzionare Project xCloud

Uno sguardo alle unità hardware alla base del servizio streaming.

Nintendo Switch: al via una class action per il "Joy-Con Drift"

Il noto problema delle levette dei Joy-Con potrebbe arrivare nei tribunali.

The Witcher: la serie TV Netflix non adatterà i videogiochi

La conferma arriva dalla showrunner Lauren Schmidt Hissrich.

Articoli correlati...

Tim Willits abbandonerà id Software dopo 24 anni di carriera

Lo storico sviluppatore si prepara a lasciare l'azienda.

L'arrivo degli SSD su PS5 e Xbox Scarlett avrà un impatto maggiore negli open world

Un grande passo in avanti per uno dei generi più in voga.

PS5: puntare ai giocatori hardcore potrebbe essere un grosso problema per Sony?

Secondo gli analisti sarebbe un errore puntare su un "pubblico di nicchia".

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza