Koji Igarashi sarebbe felice di rendere Bloodstained un franchise se Ritual of the Night venderà bene

Il producer lo afferma in un'intervista. 

Bloodstained: Ritual of the Night è finalmente disponibile per PS4, Xbox One e PC, con la versione Switch in uscita la prossima settimana. Ora che il gioco è arrivato, è lecito chiedersi cosa vorrà fare Igarashi dopo questo titolo.

Stando a quanto detto dal producer in un'intervista con Eurogamer.net, un altro Bloodstained:

"Se Bloodstained andrà bene sarei molto felice e molto volenteroso di costruirci sopra un franchise. In questo momento si tratta di ottenere questo gioco, però".

Per chi non lo sapesse, Bloodstained: Ritual of the Night è ambientato in Inghilterra nel XVIII secolo; i videogiocatori impersoneranno Miriam, una ragazza orfana colpita da una maledizione degli alchimisti che le sta lentamente trasformando la pelle in cristallo. Miriam cadrà in un misterioso coma, da cui si risveglierà dieci anni dopo. Il compito della ragazza sarà quello di raggiungere ed esplorare un castello infestato da una legione di demoni, fermare il loro evocatore Gebel, e trovare una cura contro la maledizione degli alchimisti.

medium_Switch_Bloodstained_03

Che ne pensate di Bloodstained: Ritual of the Night?

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

CrossCode - recensione

Un RPG dentro a un MMO, in grafica 16-bit.

Final Fantasy 16 su PS5 sarà un'esclusiva temporale?

Secondo Jeff Grubb potrebbe arrivare dopo su Xbox Series X.

ArticoloCyberpunk 2077 - prova

Siete pronti, Samurai? Abbiamo una città da bruciare.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza