Watch Dogs Legion farà pensare in modo "diverso" i giocatori

Tuttavia la linea verso la politica di Ubisoft non cambia.

Watch Dogs Legion sembra proprio essere il capitolo della saga più ambizioso, infatti permetterà al giocatore di prendere il controllo di ogni personaggio presente sulla mappa di gioco, ognuno dotato di statistiche ed abilità differenti. Le vicende saranno ambientate in una sorvegliatissima Londra post-Brexit, tuttavia Ubisoft ha confermato che non ci sarà nessun messaggio politico diretto all'utente.

Come riporta Gamesindustry, il creative director Clint Hocking ha affermato che l'intento del team di sviluppo è permettere al giocatore di valutare diversi punti di vista, per poi farsi la propria idea circa la situazione del gioco (ed ovviamente anche nella realtà):

"Penso che in ogni nazione ci sia qualcuno che non sia felice della sorveglianza di massa e di alcune tecnologie che limitano la libertà personale. In Watch Dogs Legion volevamo dare la possibilità al giocatore di essere qualcuno di diverso e di sperimentare cose che non hanno mai fatto, in pratica pensare in maniera differente. Non siamo certo qui a imporre un pensiero ai giocatori, semplicemente vogliamo offrire diversi punti di vista. Saranno loro a farsi la loro idea."

WCCFwatchdogslegion2_740x429

Watch Dogs Legion sarà disponibile su PC, Xbox One e PS4 a partire dal 6 marzo 2020.

Cosa ne pensate delle dichiarazioni di Hocking?

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

God of War senza Kratos? Cory Barlog rivela che stava per succedere

Il gioco avrebbe potuto prendere una piega completamente diversa.

Diablo 4 arriverà nel 2020?

Emergono nuovi rumor sull'attesissimo nuovo capitolo della serie.

RaccomandatoJudgment - recensione

Yakuza Studio torna alle origini.

Sony Santa Monica al lavoro su God of War 2?

Secondo alcuni annunci di lavoro sembrerebbe di si.

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza