"The Outer Worlds non vuol essere un gioco politico"

Le parole di Obsidian Entertainment.

The Outer Worlds sarà ambientato in un mondo particolare, gestito da giganti corporazioni che terraformano i pianeti perseguendo la sete di potere. Come riporta Videogameschronicle, si tratta di un setting peculiare che potrebbe far pensare ad una sorta di critica estremizzata alla nostra società ma Obsidian ha fatto un'importante precisazione, a scanso di equivoci.

The Outer Worlds non sarà un gioco con temi politici, dichiara il co-director Boyarsky in occasione di un'intervista. Ammiccare alla politica è "L'ultima cosa che gli sviluppatori desiderano fare" dichiara l'addetto ai lavori, ragion per cui tutto il team è stato molto attento nel non citare direttamente alcun tema scottante attualmente in voga nella nostra società.

"Non voglio che la gente pensi che questo sia un gioco incentrato sulla politica. Dovrebbe essere divertente, dovrebbe essere carico di humor".

the_outer_world_fallout_76_696x392

Cosa ne pensate della filosofia di Obsidian?

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Contenuti correlati o recenti

Cyberpunk 2077 ha ora valutazione 'Molto Positiva' su Steam

Un cambio di direzione piuttosto netto sta dando nuova linfa vitale a Cyberpunk 2077.

Cyberpunk 2077 conferma l'uscita dell'agognato aggiornamento next-gen e un'altra patch importante

Finalmente sappiamo quando Cyberpunk 2077 riceverà il suo upgrade per PS5 e Xbox Series X/S.

Child of Light 2 bloccato da Ubisoft? Il creatore parla di un crossover

Il futuro di Child of Light sembra meno roseo di quanto sperassimo.

The Legend of Zelda Breath of the Wild la folle offerta di uno youtuber, 10.000$ a chi sviluppa il multiplayer

Un fan offre questa cifra a chiunque svilupperà la modalità in Breath of the Wild.

Articoli correlati...

Recensione | Gloomhaven - Dal cartone al digitale il passo è... falso

Il celebre gioco da tavolo arriva in formato digitale.

'The Elder Scrolls VI dovrà essere un gioco decennale' come Skyrim

Todd Howard punta forte su The Elder Scrolls VI.

Project Awakening è vivo e il nuovo video sfoggia un Cyllista Engine che flirta con il fotorealismo

Cygames ci mostra il motore grafico alla base di Project Awakening.

The Elder Scrolls VI potrebbe non uscire prima del 2026

Sarà un'attesa lunghissima per The Elder Scrolls VI?

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza