Overwatch: Blizzard sta per mettere ufficialmente la parola fine al meta GOATS

La societÓ intende bloccare i ruoli.

Blizzard ha deciso di usare il pugno duro e di vietare all'interno di Overwatch la GOAT. Per chi non fosse a conoscenza di questa pratica, la GOAT consente di formare squadre pressochÚ imbattibili utilizzando tre tank e tre healer, in genere D.Va, Zarya, Reinhardt, Moira, L˙cio e Brigitte.

Questa combinazione Ŕ difficile da sconfiggere e l'unico modo per avere la meglio Ŕ costruire una squadra praticamente uguale. Sfortunatamente ci˛ ha portato ad una ripetizione delle partire, alquanto noiose da vedere durante la Overwatch League.

Tuttavia, grazie ad un'immagine pubblicata su Reddit che mostra il video apparso per sbaglio sul canale ufficiale, possiamo dare uno sguardo ai cambiamenti che Blizzard vuole intraprendere in vista dell'inizio della Fase 4.

A quanto pare quindi, tutte le squadre saranno strutturate con uno schema 2-2-2, ovvero, due tank, due dps e due healer. I giocatori non saranno in grado di cambiare il ruolo durante il caricamento della mappa, ma potranno cambiare solo l'eroe specializzato in quel ruolo. Sul palco infine, i giocatori si siederanno in base al loro ruolo: ad ogni loro cambiamento dovranno cambiare anche di posto.

over1

Per molti pu˛ sembrare una regola troppo dura, ma almeno fino a quando Blizzard non riuscirÓ a bilanciare meglio i personaggi di Overwatch dovremo assistere a decisioni di questo tipo. Vi ricordiamo che la Fase 4 della Overwatch League avrÓ luogo a partire al 25 luglio. Questa probabilmente sarÓ la prima volta in cui vedremo mettere in pratica il nuovo schema.

Fonte: Eurogamer

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Con Shadowkeep Destiny 2 arriverÓ a pesare 165 GB?

L'imminente DLC potrebbe aumentare in modo considerevole le dimensioni del gioco

Call of Duty: Modern Warfare potrebbe includere una modalitÓ Battle Royale

Le parole dell'art director Joel Emslie portano in questa direzione.

ArticoloCall of Duty: Modern Warfare - prova

Il re degli sparatutto Ŕ tornato.

Wolfenstein: Youngblood - recensione

Tale padre, tali figlie.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza