The Mighty Quest for Epic Loot - recensione

Ritorniamo nel mondo coloratissimo di Opulencia con un frenetico Action RPG per mobile.

Il ritorno ad un franchise con grandi potenzialità

Sembra essere un momento d'oro per gli Action RPG dopo anni di dominio incontrastato da parte del franchise Diablo. Un po' alla volta altri sviluppatori si sono affacciati a un genere che fa di numeri, statistiche e mouse distrutti da milioni di click per secondo, il suo punto forte. Così titoli come Path of Exile, Torchlight, Grim Dawn e di recente il dark fantasy targato Games Workshop Chaosbane hanno aperto un genere a molti più utenti in cerca di un paio d'ore di intrattenimento spensierato.

In questa versione di Mighty Quest for Epic Loot, però, non ci sono mouse distrutti e demoniache manifestazioni, ma semmai un frenetico tap sullo schermo del nostro smartphone e una grafica coloratissima.

Nato nel 2013 come titolo per PC, dopo due anni di Beta finalmente fu aperto al pubblico, ma nel 2016, i server vennero chiusi e un franchise con grande potenziale abbandono (temporaneamente) la scena. Ubisoft tentò la strada mobile nel 2017, con un porting pressoché identico, senza però l'opzione per costruire il proprio castello. Ma, sfortunatamente, non fu il successo sperato.

Abbiamo avuto il piacere di fare due chiacchiere con Barnabé Anglade, Creative Director dello studio, a proposito del rilancio del gioco: "All'inizio avevamo intenzione di lavorare su un progetto interamente nuovo. Poi ci siamo resi conto che il genere degli Action RPG è ancora molto popolare e volevamo portarlo fuori dalla nicchia, farlo diventare mainstream. Fra le varie opzioni che abbiamo valutato, il mondo di Mighty Quest era già pronto e aveva tutte le caratteristiche che volevamo."

The Mighty Quest for Epic Loot (MQ d'ora in poi) è un classico Action RPG isometrico, in cui si devono affrontare orde di mostri in mini dungeon da 2 livelli con l'unico scopo di ottenere più loot possibile. Niente fronzoli, niente meccaniche complicate, puro hack & slash. La grafica è veramente piacevole, molto cartoon e perfetta per lo stile leggero e ricco di humor che permea l'intero gioco. I nemici sono originali e il design dei livelli è perfetto per partite veloci, senza bisogno di consultare mappe ogni due secondi.

01
La schermata principale ci permette di accedere a tutte le attività, siano esse dungeons, PVP o trials e possiamo controllore gli achievement e le ricompense per le varie quest giornaliere

I controlli poi sono molto intuitivi. Dopo una selezione iniziale per mancini o destrorsi, il personaggio si muove fluidamente con il pollice mentre l'altra mano è dedicata al tapping sullo schermo per gli attacchi e all'uso delle abilità speciali. Uno swipe dell'indice permette infine di evitare gli attacchi ad area dei mostri, rendendo il combattimento frenetico e mai noioso.

Una cosa che stupisce di MQ è la completa assenza di una personalizzazione del personaggio. Un po' come Dark Souls, il tipo di eroe che andremo a impersonare è determinato dall'equipaggiamento che useremo; avremo infatti un set completo per l'armatura basato su tre elementi diversi (fuoco, acqua e natura) e diverse armi (melee e ranged). La customizzazione del personaggio avviene attraverso un sistema di abilità attive, usate in combattimento, e passive che andremo via via a sbloccare e che potranno essere potenziate con l'uso di monete d'oro e speciali tomi del potere; trovare le combinazioni più efficienti è cruciale per affrontare i diversi tipi di mostri e boss in ogni dungeon.

Anche l'equipaggiamento del nostro eroe può essere potenziato smantellando armature e armi di qualità inferiore al fine di livellare gli oggetti che vogliamo tenere. Raggiunto poi il livello massimo di potere di ogni oggetto possiamo poi fare un upgrade di qualità (da 1 a 5 stelle) e aggiungere rune speciali.

Una volta selezionato il nostro loadout, siamo pronti ad entrare in azione. I dungeon sono 10 per ogni atto, con 5 atti a nostra disposizione. Completare un livello è veloce e frenetico. Il tutto finisce in un paio di minuti con un gratificante slow motion quando l'ultimo dei nostri nemici cade al suolo sotto i colpi dei nostri attacchi. Ci sono dei bonus aggiuntivi se rimaniamo sotto i 3 minuti e i dungeon si possono ripetere per migliore il proprio tempo e sbloccare ulteriori ricompense. I livelli 5 e 10 contengono i boss dell'atto. Questi mostri sono di solito più ostici e con abilità che vanno evitate usando la schivata con swipe (anche qui l'ispirazione a Dark Souls si fa sentire).

03
Uno screen shot dell'arena PVP dove potete vedere il conteggio delle uccisioni e il tempo rimasto (in alto a destra).

Lo story mode è la modalità principale del gioco, e ogni giorno potremo completare missioni e attività speciali per sbloccare achievement e ricompense aggiuntive in forma di oro, punti esperienza e chiavi, utili queste ultime ad aprire forzieri che contengono loot aggiuntivo e molto altro. Ed è qui che abbiamo il nostro primo incontro con lo store. I vari forzieri possono essere aperti con le sopracitate chiavi, ottenute in game, o spendendo soldi per comprare le gemme che vengono usate come currency nel gioco. Fra le altre opzioni presenti, possiamo comprare pacchetti di equipaggiamento o pietre di potenziamento ed infine, il Season Pass.

In MQ il season pass non è un DLC a pagamento, ma semplicemente apre la possibilità di sbloccare quest e achievement aggiuntivi che sono più remunerativi, sia in termini di monete d'oro che di gear speciali.

Sempre Barnabé Anglade ci conferma: "Abbiamo in programma diverse Seasons, con temi e contenuti aggiuntivi. Nessuno di questi contenuti sarà però nascosto da un pay wall! I giocatori freemium e premium avranno accesso agli stessi eventi con loot aggiuntivo per i possessori di season pass! Decisione questa che apre il gioco a chiunque. Non vogliamo lasciare nessuno a bocca asciutta!"

Finora abbiamo parlato di modalità PVE, ma uno dei punti forti della versione originale era la possibilità di avere il proprio castello e di attaccare altri giocatori o subire attacchi. Ci hanno confermato che questa opzione, assieme alla creazione di gilde e a dungeon su più livelli, arriveranno post lancio. Per ora l'unica modalità PVP presente è l'arena, sbloccata una volta raggiunto il livello 8 d'esperienza.

02
Un dungeon notturno. La grafica stile cartoon sembra essere perfetta per questo titolo.

L'arena, o Last Looter Standing è un Free For All a 4 giocatori, in cui chi accumula più uccisioni in un minuto vince. Semplice ed immediato e assai divertente. Il matchmaking per livello sarà aggiunto a breve, per evitare scontri con giocatori di più alto livello.

MQ è un gioco brillante e avvincente, mai noioso. In una singola sessione di gioco si possono visitare e completare molti castelli senza finire l'energia a disposizione, rendendo questo gioco perfetto per pause pranzo, viaggi in treno e in generale per passare 15/20 minuti in maniera spensierata. Sicuramente un ottimo gioco che vale la pena installare sul proprio smartphone se avete necessità di sfogare un po' di stress mulinando la vostra spada contro goblin, ragni e... polli imbizzarriti.

8 /10

Contenuti correlati o recenti

Fire Emblem: Three Houses - recensione

Intelligent System torna a scuola.

Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order - recensione

Un super-minestrone da gustare in compagnia

God Eater 3 - recensione

La caccia agli Aragami è di nuovo portatile!

Articoli correlati...

Commenti (9)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza