GameStop: decine di direttori vendita licenziati negli USA

Almeno 50 persone avrebbero perso il posto di lavoro. 

Stando alle recenti notizie sulla nota catena GameStop, la compagnia avrebbe licenziato decine di direttori vendita negli Stati Uniti. Nello specifico, almeno 50 persone avrebbero perso il loro posto di lavoro.

I licenziamenti, tuttavia, farebbero parte di un piano ben preciso di GameStop: l'azienda ha come obiettivo la riduzione dei costi operativi.

Andando ancora di più nel particolare, la compagnia ha affermato in una email inviata a Kotaku che si sta sforzando per "ridurre i costi e migliorare l'efficienza, al fine di recuperare nuovi fondi da poter investire nell'evoluzione dei punti vendita".

I licenziamenti hanno colpito figure professionali con stipendi alti, manager incaricati di gestire i negozi negli USA. La compagnia sarebbe arrivata a decidere il taglio del personale perché molti di questi manager non avrebbero raggiunto gli obiettivi di vendita.

Nell'articolo di Kotaku, si parla di "decine di persone" licenziate, ma al momento non sappiamo con precisione quante persone abbiano effettivamente perso il lavoro.

dsk5rcgbkmjniusiwj5v

Non è la prima volta che riportiamo preoccupanti notizie relative a GameStop, recentemente abbiamo appreso del forte calo delle azioni, mai state così basse dal 2003.

Che ne pensate?

Fonte: Kotaku.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Sunset Overdrive è ufficialmente una IP di Sony

Il gioco fu lanciato come esclusiva Xbox One nel 2014.

Kickstarter nell'occhio del ciclone dopo il licenziamento di due organizzatori sindacali

Una ritorsione nei confronti del processo di sindacalizzazione?

Secondo le stime di un publisher le vendite dei titoli indie su Steam sono scese del 70% rispetto allo scorso anno

Ecco un'interessante analisi condotta da Mike Rose, director del publisher indie No More Robots.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza