David Cage sul cloud e su Stadia: "cambieranno totalmente il volto del nostro settore"

Il boss di Quantic Dream è ottimista e crede nel potenziale del cloud.

Google Stadia e la rivoluzione del cloud play sono stati un punto di dibattito per molti da quando la piattaforma è stata presentata ufficialmente a marzo. Migliaia di sviluppatori si stanno candidando per lavorare sulla console, quindi molti ne sono entusiasti; detto questo, alcuni hanno anche espresso esitazione su possibili problemi con input lag e simili su una piattaforma che si affida interamente allo streaming.

DualShockers ha recentemente intervistato David Cage, fondatore di Quantic Dream, e l'eccitante nuova piattaforma di Google è stata un punto di discussione. Mentre la sua visione sulle console di nuova generazione come Project Scarlett e PS5 non è così entusiasta, Cage sembra molto più ottimista per il potenziale del "cloud play", come lo chiama, arrivando al punto di dire che "cambierà totalmente il volto del nostro settore, sia per i giocatori che per gli sviluppatori".

È abbastanza sicuro del cloud game da dire persino che spera che Epic Games trasformi il suo storefront, su cui arriveranno Heavy Rain, Beyond: Two Souls e Detroit, in una piattaforma di gioco come Stadia. "Spero che prenderanno in considerazione l'idea di diventare una piattaforma Cloud Play. Il Cloud Play sarà la prossima rivoluzione nei giochi e spero che sia un panorama competitivo. I giochi appariranno sbalorditivi, indipendentemente dallo schermo su cui giochi, e gli sviluppatori dovranno concentrarsi su una sola piattaforma, il che significa che i soldi degli sviluppatori saranno usati per la qualità anziché per la compatibilità. "

Il punto della "qualità anziché compatibilità" sembra essere la forza trainante dei pensieri ottimisti di David Cage per le piattaforme di streaming come Stadia. Vede il potenziale in piattaforme che consentono di "giocare allo stesso gioco con la stessa qualità grafica su tutti gli schermi, incluso il cellulare. Potranno iniziare a giocare sul loro grande schermo nel loro salotto, quindi continuare a giocare sul bus sul proprio cellulare, tutti con la stessa qualità visiva". Dal punto di vista dello sviluppo, ciò potrebbe significare che "gli sviluppatori non dovranno sviluppare tre o quattro versioni dei loro motori per adattarsi a tutte le piattaforme. Si concentreranno solo su un motore Cloud Play e lo faranno in streaming su tutte le piattaforme".

David Cage spera che, facendo così, sviluppatori come Quantic Dream "possano quindi reinvestire il tempo, l'energia e le risorse che risparmieranno nel rendere l'esperienza di gioco ancora migliore". Dal lato dei consumatori, Cage crede nel fatto che "il Cloud Play sarà anche un modo per rendere i videogiochi di fascia alta accessibili a un pubblico più ampio."

Anche se è più entusiasta rispetto ad altri, Cage ha ancora sottolineato alcuni dei problemi che potrebbero affliggere piattaforme come Stadia. "Naturalmente, ci sono molti ostacoli lungo la strada prima che tutto ciò diventi realtà. Il modello di business e la compartecipazione alle entrate sono ancora domande importanti a cui rispondere prima che l'intero settore possa migrare su Cloud Play".

Cage sembra supportare un modello di abbonamento, dicendo che spera che l'esistenza di piattaforme basate sul cloud come Stadia significhi che i giocatori "non dovranno investire $ 400 in una piattaforma di gioco; probabilmente finirai per pagare un abbonamento mensile per giocare ai tuoi giochi preferiti".

Cage crede comunque che Google Stadia debba fornire buoni giochi per avere successo. "Google Stadia è un interessante tentativo di aprire questo nuovo terreno. Hanno sicuramente le risorse e la tecnologia per realizzarlo, ma come i loro concorrenti, dovranno convincere sviluppatori e publisher a rendere unica la loro piattaforma. Il contenuto è re: vincerà la piattaforma con il contenuto più esclusivo".

Che ne pensate?

Fonte: Dualshockers.

Vai ai commenti (8)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (8)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza