DayZ: nonostante non si possa fare uso di erba nel gioco, il titolo č stato vietato in Australia

Un duro colpo per gli sviluppatori.

Un po' di giorni fa è stata condivisa la notizia di come il lancio della versione retail di DayZ sia stato annullato in Australia nonostante il gioco sia rimasto disponibile per ben cinque anni in formato digitale.

La causa di tutto questo? Stando all'Australian Classification Board "il gioco tratta ed esprime tematiche quali il sesso, uso improprio di sostante stupefacenti, criminalità, crudeltà, violenza e altri fenomeni atti ad offendere gli standard di moralità, decenza e correttezza generalmente accettati da adulti ragionevoli nella misura in cui dovrebbero essere classificati".

Come possiamo vedere, dunque, il lancio del gioco è stato bloccato e stando a quanto emerso è stato vietato in particolare per "Utilizzo illecito di droghe".

Sta di fatto però che, seppur la cannabis sia presente tra i file del gioco, questa è stata introdotta in via sperimentale e di fatto si tratta di una feature che non è mai stata inclusa nella versione fisica del gioco.

Capture

Di fatto però il lancio del gioco è gravemente ostacolato, il che sicuramente non sarà un boccone facile da digerire per gli sviluppatori. Cosa ne pensate al riguardo?

Fonte: Eurogamer.net

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza