Days of War: lo sparatutto multiplayer in prima persona ispirato alla Seconda Guerra Mondiale arriverà all'inizio del prossimo anno

Pubblicato un gameplay trailer. 

I fan degli sparatutto sulla Seconda Guerra Mondiale hanno motivo di festeggiare mentre imbracciano le armi e scelgono se combattere per le forze Alleate o dell'Asse nella versione completa dello sparatutto in prima persona multiplayer online Days of War, che arriverà all'inizio del prossimo anno.

Sviluppato da Driven Arts e pubblicato da Graffiti Games, Days of War espande le azioni a squadre ravvicinate e basate su team dei classici sparatutto multiplayer della Seconda Guerra Mondiale per creare la migliore esperienza PvP.

I giocatori potranno testare la versione rinnovata di Days of War al PAX West di quest'anno visitando lo stand di Graffiti Games.

Days of War è stato precedentemente pubblicato in Early Access su Steam, dove ha rapidamente accumulato decine di migliaia di download, oltre a una vasta community di giocatori entusiasti.

Sin dall' Early Access, Driven Arts ha lavorato sodo per espandere Days of War, al fine di creare il miglior shooter sulla Seconda Guerra Mondiale possibile sviluppando e perfezionando una miriade di nuovi contenuti che entreranno in gioco al lancio completo.

"Abbiamo iniziato con una visione di quello che volevamo in uno sparatutto per PC, ma è stato solo attraverso l'impegno con la nostra community e a un sacco di tempo e duro lavoro che siamo dove siamo oggi", ha dichiarato Lee Snodgrass, Co-Founder di Driven Arts. "L'Early Access ci ha mostrato l'enorme potenziale di Days of War e ci ha aiutato a identificare le migliaia di piccole cose che rendono uno sparatutto competitivo dal ritmo frenetico gratificante e divertente da giocare. Vogliamo ringraziare tutti coloro che stanno aspettando Days of War per la loro pazienza e siamo fiduciosi che apprezzeranno il prodotto finale".

Che ne pensate di Days of War?

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Con Shadowkeep Destiny 2 arriverà a pesare 165 GB?

L'imminente DLC potrebbe aumentare in modo considerevole le dimensioni del gioco

Call of Duty: Modern Warfare potrebbe includere una modalità Battle Royale

Le parole dell'art director Joel Emslie portano in questa direzione.

ArticoloCall of Duty: Modern Warfare - prova

Il re degli sparatutto è tornato.

Wolfenstein: Youngblood - recensione

Tale padre, tali figlie.

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza