Contra Anniversary Collection - recensione

La collezione di un franchise che ha segnato la storia dei videogiochi.

Contra Anniversary Collection è un tuffo nel passato, all'epoca degli 8 e 16 bit, quando dominavano gli sparatutto "corri e spara" arcade in 2D.

Un concentrato di pixel, azione e calcoli al millimetro per evitare il game over. Si tratta della terza collezione di titoli del passato made in Konami, dopo la Arcade Classics Anniversary Collection e Castlevania Anniversary Collection.

Disponibile in digitale per PC, PS4, Xbox One e Nintendo Switch al prezzo di 19,99 euro, comprende diversi giochi selezionati del franchise Contra, che in realtà diventano molti di più se si tengono in considerazione le varianti comprese per i vari mercati ed edizioni differenti.

Una serie iconica, ispirata ai film d'azione e di guerra anni '80 e '90, con i due protagonisti ispirati all'Arnold Schwarzenegger di Commando e al Sylvester Stallone di Rambo, alle prese contro un attacco alieno, che ovviamente mira a distruggere la Terra.

All'inizio è possibile selezionare tra vari Contra differenti e in alcuni casi ci sono sia le versioni NTSC che PAL che arcade. In passato infatti c'era una differenza sostanziale nelle versioni di diversi mercati: quelle americane scorrevano più veloci e non avevano le tanto odiate "bande nere" delle versioni PAL, quindi da questo punto di vista è stato fatto un ottimo lavoro di preservazione, per offrire la più ampia scelta di versioni a un pubblico moderno. Oltre a questo, le versioni per mercati differenti erano pensate per venire incontro alle esigenze (e ai problemi) che potevano scaturire da quel mercato specifico.

Si vede quindi che il Contra originale è presente in tre versioni, cioè quella arcade, quella occidentale per NES e quella giapponese per Famicom, mentre il mitico Contra III: The Alien Wars e Super Probotector: Alien Rebels sono praticamente lo stesso gioco, solo che il primo è la versione giapponese per Super Nintendo, il secondo rappresenta quella occidentale. Ci sono poi Contra: Hard Corps e Probotector, ma anche in questo caso sono gli stessi titoli per Generis e Mega Drive. C'è poi Operation C per Gameboy, una sorta di mix dei vari Contra.

Ecco tutti i titoli inclusi: Contra (Arcade), Super Contra (Arcade), Super C (NES), Contra III: The Alien Wars (SNES), Contra: Hard Corps (Sega Genesis), Contra (NES), Contra (Famicom), Operation C (Game Boy), Probotector (Sega Mega Drive) eSuper Probotector: Alien Rebels (SNES). Ci sono poi le varianti giapponesi, proposte in questa collezione come DLC gratuiti.

IMMAGINE_1
Il primo Contra uscì nel 1987 per NES, pubblicato ovviamente d Konami.

Dal punto di vista del gameplay ci troviamo di fronte a veri e propri capolavori per l'epoca: si tratta di titoli con un elevato livello di difficoltà, parola che oggi ha perso quasi completamente di significato nel mondo dei videogiochi. Si tratta di proseguire per i livelli evitando i colpi nemici, saltando sulle varie piattaforme, entrare in possesso di power-up più o meno utili e scontrarsi con enormi boss di fine livello.

I colpi dei nemici arrivano da ogni direzione, per una difficoltà perfetta per gli arcade di allora, che dovevano spingere ad acquistare più gettoni possibili da inserire nei cabinati e in questo modo far proseguire la partita. In questa collection è stato inserita però la possibilità di attivare quando si vuole l'autofire, oltre a varie opzioni di natura tecnica, come possibilità di inserire una cornice per la visualizzazione dei primi Contra, quelli in 3:4.

I capitoli più apprezzati dai videogiocatori è sicuramente Contra III: The Alien Wars e Contra Hardcorps per SEGA Megadrive, perché proponevano una grafica molto avanzata per l'epoca. The Alien Wars introduce la possibilità di lanciare un attacco potentissimo che risolve la situazione, oltre alle sezioni in cui ci si può arrampicare, mentre Heradcorps propone ben quattro personaggi giocabili, con caratteristiche differenti e nuove armi.

IMMAGINE_3
Contra III rimane un titolo difficile, soprattutto per i giocatori che non sono abituati a un costante trial and error e a schivare proiettili da ogni dove.

In Contra Anniversary Collection non sono previsti solo i gioielli di questa serie, ma anche informazioni sulla produzione, artwork e molto altro da consultare a schermo, che approfondiscono la storia, seppur limitata, dei protagonisti Bill e Lance, che lottano strenuamente contro gli alieni. Una raccolta che dovrebbero provare anche i giocatori più giovani, quelli che non hanno potuto vivere l'epoca d'oro degli 8 e 16 bit, anche se contiene meno contenuti rispetto alle precedenti Collection di Konami.

7 /10

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Splinter Cell tornerà in un nuovo gioco per VR?

Ubisoft sta lavorando a un titolo per la realtà virtuale che si baserà su una delle sue "più grandi IP".

Cyberpunk 2077: NVIDIA ha annunciato la sua GPU a tema

Non solo controller ed action figure.

Call of Duty: doping nei tornei eSports? Il pro-player Killa parla dell'abuso di Adderall

"Nessuno ne parla perché tutti ci sono dentro" ha dichiarato il giocatore.

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza