I cattivi principali di Borderlands 3 sono basati sulla cultura streamer

Diamo uno sguardo pi¨ da vicino ai Calpyso twins.

In una recente intervista gli sceneggiatori Danny Homan e Sam Winkler hanno annunciato che i due principali cattivi di Borderlands 3 (Tyreen e Troy Calpyso) saranno influenzati dalla cultura streamer.

Secondo quanto dichiarato, l'intento era di usare il carisma tipico dei grandi nomi dello streaming per spiegare il successo dei due nell'essere riusciti a riunire sotto un'unica bandiera tutte le bellicose fazioni del gioco:

"Volevamo rendere uniche le voci dei cattivi e renderle rilevanti nel 2019. Abbiamo preso l'idea dai precedenti Borderlands, in cui i cattivi erano i volti delle corporazioni. Sono una squadra sul campo o una sorta di megalomani e carismatici tiranni. In seguito abbiamo superato l'dea delle corporazioni ed abbiamo detto... che ne dite di questo culto della personalitÓ fatto in casa?"

fl4k_skag_skills

"I grandi streamer hanno questo raro carisma in quanto bisogna essere in grado di intrattenere al fine di attirare folle di sostenitori, ci siamo poi chiesti come fosse possibile fare queste cose e ci siamo dati una risposta dicendoci che bisogna fare cose sempre diverse. E' una formula decisamente azzeccata per un cattivo."

Borderlands 3 sarÓ disponibile su PC, Xbox One e PS4 a partire dal 13 settembre.

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni?

FONTE: Gamingbolt

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Rage 2 (Stadia) - recensione

Caos e colori sulla piattaforma Google.

ArticoloDoom Eternal - prova

Quando il gioco si fa duro, il Doom Slayer inizia a giocare.

Overwatch 2 in uscita nel 2020: arrivano nuove conferme

Nuove indiscrezioni sulla data di uscita da un team della Overwatch League.

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza