Microsoft, utenti Xbox ascoltati dai dipendenti attraverso il controllo vocale di Cortana e Kinect

Le registrazioni venivano ascoltate per migliorare il prodotto.

Sembra che i dipendenti che hanno lavorato per Microsoft, per un periodo di tempo abbiano ascoltato le registrazioni audio degli utenti Xbox in modo da riuscire a migliorare il servizio di comando vocale presente nella console.

Attraverso l'assistente vocale Cortana e Kinect, molti dipendenti sarebbero stati in grado di ascoltare e registrare pezzi di conversazioni degli utenti addirittura via Skype.

Un ex dipendente ha dichiarato di aver lavorato per Microsoft dal 2014 al 2015, prima dell'arrivo di Cortana. Quando è stata lanciata a novembre 2013, Xbox One aveva la capacità di essere controllata tramite comandi vocali con il sistema Kinect. Immediatamente dopo la sua uscita, molti utenti erano preoccupati dall'idea che Kinect potesse registrare clip audio una volta utilizzato per impartire comandi.

Microsoft ai tempi dichiarò: "Kinect è stato progettato con una solida protezione per quanto riguarda la privacy dei nostri utenti e continueremo a mantenere questo impegno". A preoccupare l'ex dipendente però era il fatto che in molte registrazioni si sentivano voci di bambini e non solo: "In alcuni casi si sentivano frasi estrapolate in un contesto di gioco. Gente che parlava di curare questo o quell'altro personaggio e così via". Si trattava di una vera e propria registrazione di pezzi di vita quotidiana quindi e non solo di comandi dettati dal giocatore alla console.

Lo scopo era di migliorare il comando vocale e col passare del tempo, una volta arrivata Cortana, le cose sembravano migliorare. "Man mano che la funzionalità migliorava avevamo sempre meno incidenti di questo tipo. Tuttavia c'erano ancora problemi per quanto riguardava l'attivazione involontaria del dispositivo. C'era gente che diceva di no a Cortana, dato che erano nel bel mezzo di chat di gioco".

kinect

Dopo le numerose polemiche, Microsoft ha deciso di correre ai ripari e di modificare le proprie politiche di privacy, specificando recentemente l'impiego di personale umano durante l'ascolto degli audio. Un portavoce di Microsoft ha inoltre dichiarato che la società ha smesso di ascoltare l'audio proveniente dagli utenti Xbox.

"Alcuni mesi fa abbiamo smesso di rivedere qualsiasi contenuto vocale prelevato tramite Xbox ai fini del miglioramento del prodotto, poiché non lo ritenevamo più necessario. Occasionalmente esaminiamo un basso numero di registrazioni vocali inviate da un utente Xbox ad un altro quando ci sono segnalazioni che una registrazione ha violato i nostri termini di servizio e dobbiamo indagare. Questo viene fatto per mantenere la comunità Xbox al sicuro ed è chiaramente indicato nel nostro Termini di servizio".

Fonte: Vice

Vai ai commenti (3)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza