Capcom ha vinto la causa contro Koei Tecmo per la violazione di alcuni brevetti

Il risarcimento si aggira su 1,5 milioni di dollari.

Koei Tecmo Ŕ obbligata a risarcire Capcom 1,5 milioni di dollari dopo che il tribunale ha confermato la violazione di due brevetti. Per la violazione del brevetto n. 3350773 (brevetto A) e del brevetto n. 3295771 (brevetto B), Koei Tecmo Ŕ stata condannata dall'Alta corte della proprietÓ intellettuale a pagare 157 milioni di Yen in danni e spese legali in favore di Capcom.

I brevetti specifici coprono una serie di dettagli, come l'importazione e lo sblocco di contenuti da un titolo pi¨ vecchio in un nuovo gioco e una tecnica di vibrazione del controller che avvisa i giocatori dei nemici vicini. Si tratta di una seconda causa sollevata da Capcom contro Koei Tecmo nel tribunale distrettuale di Osaka.

Nel 2014, Capcom ha sostenuto che sia il brevetto A che B erano stati violati da Koei Tecmo, ma il giudice aveva riconosciuto solo la richiesta di brevetto B, ordinando a Koei Tecmo di pagare 5,17 milioni di Yen (circa 50.000 dollari) in danni e spese legali. Tuttavia, l'ultima sentenza ha rilevato che entrambi i brevetti di Capcom erano stati violati.

capcom

Attraverso un comunicato, Capcom ha dichiarato: "La nostra societÓ Ŕ impegnata a migliorare l'esperienza dei clienti e ampliare l'industria del gioco, promuovendo l'uso efficace dei suoi brevetti attraverso metodi quali le licenze, pur salvaguardando le invenzioni associate a ciascuno dei suoi titoli."

Fonte: GamesIndustry

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza