Death Stranding č stato realizzato in 3 anni da un team di 80 persone

Davvero un ottimo risultato.

Da quanto abbiamo avuto modo di vedere, Death Stranding č un gioco molto curato sotto diversi aspetti, la cosa č senza dubbio interessante, specialmente considerando che parliamo di un open world.

Durante una recente intervista, Kojima ha dichiarato che il gioco č stato sviluppato da un team di 80 persone, che per gli standard attuali č un numero decisamente ridotto. Lo storico sviluppatore ha inoltre parlato della sua rapiditā nel sviluppare titoli e della sua capacitā di prendere decisioni rapidamente e con efficienza:

"Una delle ragioni della rapiditā con cui si č evoluto il progetto č che mi occupo sempre delle pianificazioni, e questo mi permette di prendere decisioni molto velocemente. Ad esempio altri sviluppatori potrebbero avere diverse persone al lavoro sulle boss battle ed altre al lavoro sui filmati ed una volta che bisogna unire il tutto potrebbe diventare caotico. Ma il nostro team č solo di circa 80 persone mentre altri raggiungono dai 300 ai 600 elementi."- ha dichiarato Kojima.

death_stranding

Death Stranding sarā disponibile dall'8 novembre su PS4.

Cosa ne pensate? State aspettando l'ultimo progetto di Hideo Kojima?

FONTE: Gamingbolt

Contenuti correlati o recenti

ArticoloStar Citizen? “Č come sviluppare tre tripla A simultaneamente” - speciale

Intervistiamo Marco Corbetta, senior technical director di Cloud Imperium Games e Foundry 42.

ArticoloLegends of Runeterra - prova

Siamo volati a Dublino per il gioco di carte di League of Legends. E non solo!

ArticoloFortnite scompare nel nulla e riscrive la storia - editoriale

Epic Games raduna 7 milioni di persone e torna in vetta a tutte le classifiche di engagement.

Articoli correlati...

Gli utenti Uplay+ segnalano pagamenti ripetuti, abbonamenti sospesi e altri problemi

Alcuni affermano di non essere in grado di rimuovere le informazioni salvate sulla carta di credito per evitare ulteriori addebiti.

ArticoloLegends of Runeterra - prova

Siamo volati a Dublino per il gioco di carte di League of Legends. E non solo!

Č la fine per Daydream? Google rimuove il suo visore VR dallo store online

La rimozione dell'headset segnerebbe la fine delle ambizioni nel campo della VR di fascia media.

Commenti (9)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza