Warcraft e Starcraft, Blizzard spiega cosa significa il suffisso "craft"

Ve lo siete mai chiesto?

Vi siete mai chiesti cosa significa il suffisso -craft in ogni gioco Blizzard dedicato all'universo di Warcraft e StarCraft? Ebbene, se siete tra quelli che almeno una volta si sono fatti questa domanda, oggi abbiamo la risposta.

Kotaku ha infatti contattato Patrick Wyatt, ex vicepresidente e produttore del primo titolo di Warcraft per farsi spiegare il motivo di questa scelta. "La risposta breve è che Allen Adham, uno dei due fondatori di Blizzard insieme a Mike Morhaime, avrebbe voluto fare un'intera serie di giochi su varie epoche di guerra, sia storiche che immaginarie, che avrebbero tutti avuto il nome di 'Warcraft'" ha dichiarato Wyatt.

"Quindi il nostro gioco, "Warcraft: Orcs vs. Humans" è stato il primo di quella serie; prima di allora non c'erano altri giochi che utilizzavano il suffisso -craft. Dal momento che il nome ha preceduto lo sviluppo iniziale del gioco, è stato scelto per il suo stile, piuttosto che per essere basato su qualsiasi elemento di design del gioco".

craft

Non contento, il giornalista ha contattato proprio Allen Adham, in modo da sentire una seconda versione: "La storia di come abbiamo inventato il nome WarCraft è piuttosto semplice. Stavamo giocando a Dune II, forse il primo RTS mai creato ai tempi, e siccome ce ne siamo innamorati avevamo deciso di fare qualcosa di simile, ma sul genere fantasy. E' stato Sam Didier a suggerire 'WarCraft', dicendo che avrebbe voluto creare un gioco con quel nome. Abbiamo pensato tutti che fosse una cosa eccezionale e così l'abbiamo scelto. Questa è la pura e semplice verità riguardo la nascita del nome".

Se vi stavate aspettando un racconto epico allora forse siete rimasti delusi. Qualcuno di voi già lo sapeva? Fatecelo sapere nei commenti.

Fonte: Kotaku

Contenuti correlati o recenti

Siamo in diretta con Final Fantasy VII Remake!

Un grande ritorno in una live imperdibile.

Persona 5 Royal sta per arrivare su PS4

Pubblicato un nuovo trailer con i commenti della stampa specializzata.

Le copie fisiche di Final Fantasy VII Remake arriveranno prima in Europa e Australia a causa del Coronavirus

Square Enix ha deciso di spedire le copie in anticipo per evitare i possibili ritardi causati dalla pandemia.

Wasteland 3 prende a piene mani da The Outer Worlds per i dialoghi

Il frutto della collaborazione tra gli studi della famiglia Xbox Game Studios.

Articoli correlati...

Final Fantasy VII Remake - recensione

Il ritorno di una leggenda: embrace your dreams!

The Elder Scrolls 6 arriverà nel 2021? L'indizio da Michael Pachter

Il noto analista prevede un lancio per il prossimo anno.

Final Fantasy 7 Remake: ecco quanto peserà il gioco

Meglio iniziare il download il prima possibile.

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza