Blizzard nell'occhio del ciclone dopo aver punito il giocatore di Hearthstone che ha appoggiato la protesta di Hong Kong

La società ha chiuso anche la sua pagina di Reddit.

Mentre le proteste a Hong Kong continuano, la preoccupazione per la censura cinese si è ora diffusa nel mondo di Hearthstone, poiché Blizzard ha sospeso un giocatore competitivo per aver espresso il sostegno ad Hong Kong in una competizione.

All'inizio di questa settimana il pro-player Chung "Blitzchung" Ng Wai è apparso in un'intervista post-partita indossando occhiali ed una mascherina, oggetti divenuti simboli della rivolta. Durante l'intervista Blitzchung ha dichiarato: "Liberate Hong Kong. Rivoluzione della nostra epoca!" Lo stream si è rapidamente interrotto, ma il danno era già stato fatto e tutti e tre gli streamer sono stati puniti da Blizzard.

In un post sul sito di Hearthstone Blizzard ha spiegato il motivo per cui il giocatore è stato cacciato: tra le regole infatti vi è l'assoluto divieto di "offendere una parte del pubblico, screditare qualcuno o comunque avere comportamenti che potrebbero danneggiare la società". Blizzard tuttavia non ha spiegato completamente il suo ragionamento dietro la sospensione, anche se non è difficile capirne il motivo. Le società Occidentali che operano in Cina devono stare attente ad eventuali ripercussioni economiche. Ma piegandosi a questa pressione, rischiano anche accuse di censura, minando la libertà di parola: anche un portavoce dell'NBA ha dovuto scusarsi pubblicamente per aver dichiarato di essere a favore delle rivolte in Hong Kong.

Naturalmente, la decisione di Blizzard non è andata a buon fine in Occidente che ora è tra i primi posti nelle tendenze di Twitter. Molti stanno mettendo in evidenza le motivazioni finanziarie, la severità della punizione (sia per il giocatore che per i conduttori) e l'ipocrisia di questa decisione rispetto alle consuete strategie di marketing di Blizzard.

Come se non bastasse la società ha dovuto chiudere la pagina di Reddit. I visitatori della pagina sono ora accolti con un'immagine, che spiega che i moderatori hanno impostato la community come privata.

blizz

Dall'altra parte, Blitzchung ha spiegato il motivo del suo gesto: "Il mio gesto è stato solo un'altra forma di partecipazione alla protesta che necessita di più attenzione. Ho dato talmente tutto me stesso in questa protesta che non riuscivo nemmeno a concentrarmi durante il Grandmaster. So che questa azione potrebbe causarmi molti problemi, compresa la mia incolumità, ma penso sia doveroso dire qualcosa in merito".

Fonte: Eurogamer.net

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza