Blizzard ha censurato il nome di una gilda gay di World of Warcraft Classic?

Sotto segnalazione degli utenti.

Come saprete in World of Warcraft si possono fondare gilde con cui affrontare tutti i contenuti end-game e soprattutto in Classic la collaborazione tra giocatori è fondamentale.

A quanto pare mercoledì la gilda "Gay Boys" di WoW Classic ha visto il proprio nome modificato in "Guild ZFXPK", con tanto di fondatore della gilda bannato dal gioco per qualche ora.

Blizzard ha inoltra inviato delle mail agli admin della gilda informandoli di come il loro nome sia stato segnalato dagli altri giocatori come inappropriato o offensivo.

Vale la pena riportare però anche il passo indietro di Blizzard dopo le dovute spiegazioni da parte dei fondatori della gilda. Il nome è stato ripristinato allo stato originale ma la notizia è comunque rimbalzata in giro per la rete proprio in questo periodo di censura in favore della Cina per quanto riguarda le proteste ad Hong Kong. Altra carne al fuoco contro la compagnia e gli atteggiamenti del colosso.

world_of_warcraft_classic_1280x720

Cosa pensate dell'accaduto e della delicata situazione di Blizzard?

Fonte: Gamesindustry

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza