Death Stranding: le strutture create dai giocatori scompariranno se non subiranno manutenzioni

Continuano ad emergere particolari interessanti.

Manca poco meno di un mese all'uscita di Death Stranding, tuttavia Hideo Kojima sta svelando ulteriori dettagli riguardanti le meccaniche del gioco. Tra questi, suscita curiosità il fatto che i giocatori potranno costruire una serie di strutture (scale, ponti, e così via) per connettere il mondo di gioco e facilitare la vita agli altri giocatori.

Tuttavia, così come per gli oggetti lasciati a terra, anche i messaggi e le strutture scompariranno dopo un certo periodo, se non verrà fatta loro manutenzione. A svelarlo è proprio Hideo Kojima durante un'intervista rilasciata a Famitsu. Per quanto riguarda i messaggi, questi scompariranno una volta ricevuti pochi "mi piace". Le strutture invece, se non curate, si rovineranno a causa della pioggia.

Questo fa luce sull'intero concetto del gioco. Fondamentalmente troverete luoghi, punti di riferimento e messaggi che dovrete conservare per creare una vera "connessione". Proprio come afferma Kojima, questo è un vero e proprio lavoro di squadra, poiché tutte le strutture costruite dagli altri giocatori vi consentiranno di proseguire con facilità nel gioco.

ds

La modalità multiplayer è sì opzionale, tuttavia se la utilizzerete al minimo le vostre tracce saranno quasi inconsistenti rispetto a chi invece la utilizzerà assiduamente. Inoltre, prima di vedere le tracce lasciate da altri giocatori dovrete ottenere un collegamento attraverso le città.

Vi ricordiamo che Death Stranding sarà disponibile su PlayStation 4 a partire dall'8 novembre. A proposito: sapete già quando pubblicheremo la nostra recensione?

Fonte: Segment Next

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza