Epic Games tolleranza zero: Jarvis verrà bannato permanentemente da Fortnite

La decisione non cambia nonostante le lacrime e gli appelli.

A niente è servito l'appello di Ninja ad Epic Games, riguardo il ridimensionamento della pena di Jarvis Kaye, membro del FaZe Clan bannato permanentemente da Fortnite per aver utilizzato un aimbot con il suo account secondario.

Il giocatore in seguito al suo ban, aveva pubblicato un video di scuse per aver fatto una cosa così sciocca. Epic Games ha visionato il video, ma è rimasta ferma sulla sua decisione. Attraverso una dichiarazione, la società ha affermato di utilizzare la politica di tolleranza zero verso chi utilizza cheat. "Quando i giocatori utilizzano aimbot o cheat di ogni genere per ottenere un ingiusto vantaggio, rovinano le partite alle persone che giocano in modo equo" ha dichiarato il portavoce della società.

Jarvis aveva precedentemente dichiarato di utilizzare cheat solo per mostrarli al suo pubblico, senza voler ottenere un vantaggio competitivo durante le partite dei vari tornei. "Pensavo che per voi ragazzi sarebbe stato interessante vedere questi video" ha dichiarato nel video di scuse. La rete si è mobilitata per questo ragazzo, facendo andare in tendenza persino l'hashtag #FreeJarvis su Twitter.

fort

A quanto pare però, nulla potrà far cambiare idea ad Epic Games: il giocatore non sarà in grado di creare nessun altro account, poiché la società ha tracciato e bloccato il suo IP. Per il giovane pro player, la carriera all'interno di Fortnite può dirsi conclusa.

Fonte: Independent

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (9)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza