Death Stranding - Introduzione al mondo di gioco

Gameplay, meccaniche e nemici: ecco un piccolo compendio!

Questa pagina non contiene spoiler relativi alla trama

Il mondo di Death Stranding è un gigantesco e desolato continente post-apocalittico, un'America ormai distrutta dal disastro che dà il nome all'opera. Sono tantissime le meccaniche inedite introdotte da Hideo Kojima, così come le stranezze e gli avversari che popolano le terre selvagge. Proprio per questo motivo, abbiamo deciso di realizzare una piccola "Guida Galattica" per darvi qualche importante dettaglio sugli alleati e le minacce in cui potrete imbattervi nel mondo ostile.

Sam Porter Bridges, il Grande Messo

Il protagonista di Death Stranding è Sam, interpretato da Norman Reedus. Nel mondo post-apocalittico di Death Stranding la logistica riveste un ruolo fondamentale, e i corrieri che sfidano i terribili ostacoli del mondo per consegnare rifornimenti sono veri e propri eroi leggendari. L'attività principale di Death Stranding richiede proprio di prendersi in consegna gli ordini e trasportarli a destinazione in buone condizioni. Il che significa scegliere i percorsi migliori, sfruttare l'equipaggiamento per facilitarsi la vita, gestire bene il peso del carico, evitare di finire l'acqua, controllare il consumo delle scarpe e chi più ne ha più ne metta. In effetti, l'ultimo gioco di Kojima si avvicina particolarmente ad un'esperienza di tipo survival, ed il nostro scopo principale sarà proprio raggiungere un buon livello di dominazione del mondo ostile per fornire vitali rifornimenti ai pochi sopravvissuti.

SAM

Il gameplay di Death Stranding si divide in tre sezioni fondamentali. La prima è il segmento survival-gestionale destinato alle consegne, segmenti di gioco in cui effettuare lunghe traversate solitarie in cui sopravvivere al mondo ostile proteggendo il carico: con i tasti dorsali bisogna sempre bilanciare il peso e mantenere l'equilibrio, interagendo con l'ambiente circostante e sfruttando decine di strumenti utili. La seconda nasconde l'elemento stealth, ed è indissolubilmente legata alle interazioni con le CA: bisogna imparare a destreggiarsi fra i terribili nemici. La terza, invece, consiste in un comparto action nello stile dello sparatutto in terza persona, e si snoda fra decine di armi da sfruttare per abbattere tanto le CA più letali quanto gli odiosi MULI. C'è poi l'importantissimo sistema di crafting che disegna l'apparato multigiocatore, ma ne parleremo più a fondo in un'altra sede.

La Mappa

MAPPA

La mappa di Death Stranding mette sul piatto una ricostruzione parziale degli Stati Uniti, ed è un enorme scatolone di oltre 30 Km quadrati. Nel mondo post-apocalittico, le ultime roccaforti umane sono le cosiddette Knot City, ovvero "città nodo", piccole metropoli completamente blindate in cui ci è precluso l'accesso. Sullo sfondo del viaggio di Sam incontrerete pianure, steppe, altissime catene montuose innevate, laghi, fiumi e chi più ne ha più ne metta. Si tratta di un mondo particolarmente ostile nonché difficilissimo da navigare, al punto che l'unico obiettivo capace di rimanere una costante nel corso dell'intera avventura sarà quello di mantenersi vivi e vegeti durante i lunghissimi spostamenti, sfruttando ogni mezzo necessario per arrivare a destinazione in totale solitudine.

La Cronopioggia

CRONOPIOGGIA

La Cronopioggia è un particolare tipo di pioggia che fa invecchiare tutto quello che tocca. Di conseguenza, quando si mette a piovere avete due opzioni: mettervi al sicuro sotto un riparo oppure cominciare a correre, altrimenti c'è il rischio di vedere quintali di prezioso carico ridursi in cenere sotto i vostri occhi. Proseguendo nella trama, otterrete un pratico sistema per accedere alle previsioni del tempo, in modo da pianificare i vostri spostamenti ed evitare i temporali più violenti. Attenzione: Cronopioggia significa anche CA, e queste terribili creature invisibili, mostrate varie volte nei trailer, infesteranno solamente i luoghi in cui il tempo è avverso, quindi vi consigliamo di tenere sempre uno sguardo rivolto verso il cielo.

Le CA

Le CA, o Creature Arenate, sono uno fra gli avversari più temibili che vi troverete ad affrontare. Ovviamente non faremo alcuno spoiler in questa sezione, ma sappiate che si tratta di creature completamente invisibili che daranno senza sosta la caccia a Sam. L'unico modo per destreggiarsi fra le CA è fare affidamento sul BB, ovvero il bebé che vi porterete dietro. Rimanendo completamente immobili, potrete scorgere per qualche secondo la silhouette di questi temibili avversari e, almeno all'inizio, la scelta migliore sarà evitarli secondo il più classico dei sistemi stealth, addirittura trattenendo il respiro quando si fanno troppo vicini.

CA

Se una CA vi dovesse individuare, inizierebbe a darvi la caccia tastando il terreno attraverso le spaventose impronte nere: in caso riuscisse a prendervi, vi trovereste catapultati nel mezzo di letali boss fight. In caso aveste appena iniziato a giocare, il nostro consiglio è quello di scappare a gambe levate e tentare sempre di evitare lo scontro con le CA. Ma state tranquilli: proseguendo nell'avventura di Sam otterrete strumenti più che sufficienti per dominare persino le CA.

I Prepper

PREPPER

Oltre alle poche città sopravvissute alla furia della catastrofe e totalmente blindate, il mondo di gioco è abitato da piccoli nuclei di abitanti che si sono ritirati all'interno di minuscoli bunker improvvisati. Loro sono i Prepper, ovvero NPC che svolgono le professioni più disparate. Incontrerete scienziati, ingegneri, contadini e tanti altri superstiti, tutti volenterosi di sfruttare i vostri servizi e, soprattutto, di ricompensarvi a dovere. Aumentare il vostro legame con i Prepper, che va da una stella fino a un massimo di cinque, vi permetterà di ottenere tanto preziosissimi oggetti quanto utili progetti per costruire strumenti indispensabili per la sopravvivenza. Trattate bene i Prepper, e loro sapranno ricompensarvi con informazioni e potenziamenti che non hanno prezzo, qualche volta addirittura con oggetti unici che non è possibile ottenere in alcun altro modo.

I MULI

MULI

Non dovrete guardarvi le spalle solamente dalle CA: sparsi per la mappa, infatti, troverete accampamenti di predoni conosciuti come MULI, personaggi che tenteranno con ogni mezzo possibile di impadronirsi del vostro equipaggiamento. Anche in questo caso, all'inizio è sempre meglio evitare lo scontro con i MULI, ma sappiate che i loro accampamenti contengono tonnellate di materiali utili e altri strumenti, oltre che bottino sottratto ad altri giocatori. Per questo motivo, di tanto in tanto, vale la pena di programmare e mettere in atto vere e proprie incursioni alle loro roccaforti.

L'Odradek

ODRADEK

L'Odradek è l'utilissimo strumento che Sam porta sulla schiena, e svolge un'incredibile quantità di funzioni. Innanzitutto, è uno scanner che vi consentirà di esaminare l'ambiente circostante, non solo per rivelare oggetti e materiali, ma soprattutto per darvi informazioni cruciali sul terreno: quali zone sono scivolose o accidentate, quale grado di pendenza ha il fianco di una collina e quali sono le zone dei fiumi che presentano acque profonde, da evitare assolutamente. L'Odradek sarà pian piano potenziato fino ad integrare altre fondamentali funzioni, oltre ad essere l'interfaccia prestabilita per interfacciarsi con le temibili CA.

Il Bridge Baby, o BB.

BB

Il bebé che vi portate appresso è a dir poco fondamentale. Le sue doti innate gli permettono di percepire l'avvicinarsi delle CA, e tramite l'Odradek sarà in grado di fornirvi informazioni indispensabili per sopravvivere. Quando vi trovate in un'area infestata, il BB inizierà a piangere per rivelare la presenza nemica, dopodiché l'Odradek risponderà indicandovi la direzione e la posizione degli avversari. Attenzione però: il vostro bebé deve sempre essere mantenuto in uno stato emotivo positivo. In caso si agitasse, non dovete fare altro che cullarlo per qualche secondo per ripianare i suoi parametri, altrimenti correte il rischio di farlo andare in "autotossiemia", uno stato che non gli permetterà di individuare le CA, il che si traduce in una vera e propria condanna per Sam. In poche parole, prendetevi cura del vostro BB. Quando il controller PS4 è illuminato di blu significa che il BB è stabile, quando è verde vuol dire che è felice e quando invece diventa rosso siete prossimi all'autotossiemia.

Equipaggiamento e Strutture

SOCIAL_STRAND

Navigare nell'enorme mappa di Death Stranding è una vera e propria impresa. Fortunatamente, verranno in vostro soccorso una serie di oggetti a dir poco fondamentali per sopravvivere nel mezzo dell'apocalisse. A volte basteranno una scala o un semplice chiodo d'arrampicata per risparmiarvi un sacco di problemi, ma non appena avrete accesso ai C.C.P, potrete costruire vere e proprie strutture nel bel mezzo del nulla. Si va da generatori che ricaricano le batterie dell'equipaggiamento fino a torri di guardia, ponti, ricoveri in cui riposare e tantissime altre cose. Oltre alle strutture, all'interno delle zone sicure, potrete fabbricare equipaggiamenti di ogni sorta a patto di avere i materiali necessari; gli esoscheletri, ad esempio, incrementeranno le capacità fisiche di Sam e renderanno estremamente più semplice l'esplorazione del mondo di gioco, ma in breve tempo potrete realizzare di tutto, partendo dalle armi per arrivare ad accessori incredibilmente utili.

Rete Chirale e "Social Strand System"

RETE

Finalmente, eccoci arrivati al multigiocatore. In Death Stranding, qualsiasi struttura costruita da voi o da altri giocatori sarà messa a disposizione della comunità, ma solamente a patto che abbiate attivato il network chirale in quella regione. Quando un'area sarà collegata alla rete, potrete finalmente vedere e interagire con tutte le strutture presenti nel mondo di gioco e, perché no, potrete anche lasciare un bel "Mi Piace" al costruttore, se ritenete che abbia svolto un buon lavoro. Ma non finisce qui: pian piano, i percorsi più gettonati si trasformeranno in sentieri, i giocatori potranno collaborare per costruire autostrade, insomma, tutta la community dovrà impegnarsi per riconnettere gli Stati Uniti. In poche parole, anche se sarete soli. non sarete mai completamente soli, e tutti gli altri corrieri potranno darvi una mano persino mentre state combattendo le terribili CA.

Per questa pagina della nostra Guida è tutto. Se avete iniziato da poco, vi suggeriamo di dare un'occhiata alla nostra lista di Consigli per iniziare al meglio l'avventura. Altrimenti, potete tornare all'Indice della Guida Completa di Death Stranding.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

La data di lancio di GTA 6 rivelata dal gruppo hip hop City Morgue?

Un presunto leak che avrebbe dell'incredibile.

ArticoloIl multiplayer di Death Stranding ha cambiato le regole del gioco - editoriale

Storia di un comparto multigiocatore incredibile e di un milione e mezzo di mi piace.

RaccomandatoDeath Stranding - recensione

Give me your hand in Life, give me your hand in Death.

Commenti (12)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza