Scandalo FIFA 20: giocatori professionisti si accordano su un canale privato per evitare di competere tra di loro

Il calcio virtuale non Ŕ esente dagli scandali.

I comportamenti scorretti purtroppo non si trovano solo nel calcio reale, ma anche in quello virtuale. Questa volta non si tratta di qualcuno che utilizza cheat per avere la meglio nel gioco, ma di una vera e propria rete costituita da giocatori professionisti di FIFA 20.

All'interno del titolo calcistico di EA Sports è presente una modalità chiamata Weekend League, che consente ai giocatori di disputare un totale di 30 partite settimanali. Vincere tutte e 30 le partite significa arrivare tra i primi 100 in classifica e guadagnare ricompense, quali preziosi pacchetti, carte speciali e crediti di gioco.

A quanto pare però, alcuni pro player di FIFA 20 si sarebbero accordati attraverso un canale privato di Discord in modo da non competere tra di loro durante il matchmaking del gioco. Questo probabile "glitch" consente di disconnettersi dalla partita in corso senza registrare la sconfitta, che invece viene contata al proprio avversario, indipendentemente dal fatto che stesse vincendo o meno. A scoprirlo uno YouTuber, Nick "RunTheFutMarket" Bartels, che in un video ha pubblicato tutti gli screenshot provenienti dal canale Discord.

Una volta avvisata del canale privato, EA ha deciso di prendere provvedimenti verso uno dei giocatori, NYC_Chris, che ha ricevuto una "sospensione di qualificazione dalla EA SPORTS FIFA 20 Global Series". Sebbene sia positivo che EA abbia preso provvedimenti contro uno dei giocatori più importanti del mondo, è strano che solo una persona sia stata sospesa per una pratica che ne includeva chiaramente molti di più.

Fonte: Kotaku

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza