Per The Witcher 3 CD Projekt RED ha un rimpianto ed è legato al tatuaggio di Ciri

Ce ne parla il principal writer del gioco, Jakub Szamalek.

The Witcher 3: Wild Hunt è stato uno dei giochi più acclamati dalla critica degli ultimi anni, ma lo sviluppatore CD Projekt Red ha almeno un rimpianto.

Nonostante il successo critico e commerciale di The Witcher 3, il principal writer del gioco Jakub Szamalek afferma che lo studio si è pentito di non aver detto molto sul tatuaggio a forma di rosa di Ciri. Nei libri, il tatuaggio è un riferimento all'amante Mistle. L'intera storia è piuttosto complessa e CD Projekt Red afferma che non ha avuto il tempo di raccontarla in The Witcher 3.

"Non c'era davvero spazio per raccontare questo episodio complesso in Wild Hunt, ed è un peccato", ha detto Szamalek a PC Gamer. "In questo momento della vita, Ciri ha ceduto al suo lato oscuro, ha seguito i suoi peggiori istinti. Mostrare questa transizione e il rimorso che ne sarebbe seguito avrebbe creato una grande storia."

Invece, The Witcher 3 include solo un piccolo cenno al tatuaggio - Ciri menziona che il disegno è un ricordo di qualcuno che è morto, e questo è tutto.

"Forse è qualcosa che potremo rivisitare in futuro", conclude Szamalek.

the_witcher_ciri_1_maxw_824

The Witcher 3 è stato lanciato nel 2015 su PS4, Xbox One e PC. Ultimamente il gioco ha visto la luce su Nintendo Switch e a breve la serie sbarcherà su Netflix. Forse proprio nella serie TV ci sarà un maggiore focus sulla rosa di Ciri, che ne pensate?

Fonte: PCGamesN.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 avrà diversi tipi di pene tra cui scegliere ma solo una vagina? Polemiche per un tweet

Il social media manager di CD Projekt RED riaccende una vecchia discussione.

CrossCode - recensione

Un RPG dentro a un MMO, in grafica 16-bit.

Final Fantasy 16 su PS5 sarà un'esclusiva temporale?

Secondo Jeff Grubb potrebbe arrivare dopo su Xbox Series X.

ArticoloCyberpunk 2077 - prova

Siete pronti, Samurai? Abbiamo una città da bruciare.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza