Google Stadia ha un disperato bisogno del cross-play perché giocare in multiplayer è quasi sempre impossibile

Uno dei matchmaking più complicati mai visti?

A quanto pare giocare con Google Stadia in modalità competitiva online è una tragedia. Google ha dato il via a questo servizio di streaming il 19 novembre, pochissimi giorni fa, pubblicando 22 giochi: di questi, alcuni hanno una modalità multiplayer come ad esempio Destiny 2.

Il titolo di Bungie è stato ovviamente creato per la cooperazione in quanto è solo la storia principale ad essere completabile in single player. Le altre attività come il Crogiolo, Azzardo ed i raid richiedono un numero preciso di persone. Purtroppo a seconda dell'ora in cui giocherete, sarà molto difficile trovare qualcuno con cui fare un party. Il tempo di attesa del matchmaking su una partita del Crogiolo in Rissa risulta essere molto più lungo rispetto che su PC e console.

Anche un altro gioco, Mortal Kombat 11, soffre a causa di questa mancanza di giocatori. Nonostante la modalità storia sia single player, il gioco è pensato per competere online con altri giocatori. Anche in questo caso però, cliccando sulle varie stanza disponibili si nota subito che non ci sono utenti. Nemmeno all'interno di Samurai Shodown, titolo disponibile per gli abbonati a Google Stadia Pro, è stato possibile giocare contro qualcuno nella modalità competitiva.

stadia

Ovviamente siamo solo ai primi giorni ed è pressoché una cosa normale non trovare molti giocatori online in una determinata fascia oraria. Tuttavia se questa cosa dovesse persistere, sarebbe necessario utilizzare il cross-play con altre piattaforme, anche perché i giocatori futuri su Stadia potrebbero cambiare idea, evitando così di spendere soldi per un gioco con una community fantasma. Recentemente un altro problema della piattaforma risiederebbe nella qualità dei giochi, nettamente inferiore a quella dichiarata da Google.

Fonte: Eurogamer.net

Vai ai commenti (15)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

TEKKEN World Tour 2019: le finali sono alle porte

Pronti a vedere incoronato il campione?

Mortal Kombat è ora il picchiaduro più popolare negli USA

Ecco quanto emerso da un'interessante analisi di NPD.

Mai Shiranui non arriverà in Super Smash Bros. Ultimate perché semplicemente troppo hot

Nintendo ha deciso che il personaggio di Fatal Fury/ King of Fighters non comparirà nel gioco.

Articoli correlati...

Il director di Mortal Kombat 11 stuzzica i fan che attendono l'arrivo di Pennywise

I giocatori richiedono da tempo l'introduzione del pagliaccio di IT nel picchiaduro.

ArticoloOne Punch Man - A Hero Nobody Knows - prova

La trasposizione videoludica perfetta del celebre manga?

Commenti (15)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza