Usare il PlayStation Network per vendere cocaina? Fatto!

L'FBI ha rintracciato uno spacciatore molto particolare.

Il mese scorso, l'FBI si è messa in contatto con Sony e ha richiesto informazioni su un utente PlayStation 4 che si presume abbia utilizzato PlayStation Network per vendere cocaina a "$ 34.000 al chilogrammo".

Come riporta Motherboard, la richiesta è arrivata sotto forma di un mandato di ricerca presentato il 22 ottobre, che chiedeva a Sony tutti i dettagli che la società aveva su Curtis Alexander, noto su PSN come Speedola20.

L'FBI ha appreso delle presunte attività di Alexander grazie a un informatore, che in seguito ha usato come parte di un'operazione che ha comportato l'acquisto di 100 grammi di cocaina dopo aver comunicato con l'indagato sia tramite chat audio che tramite il servizio di messaggistica di PSN.

fdxlfgfe4d8eag333r96

Non vi è alcuna traccia di quale gioco Alexander avrebbe dovuto giocare con l'informatore, né se Sony ha effettivamente risposto alla richiesta. (Potete leggere il documento completo a questo link).

Che ne pensate?

Fonte: Kotaku.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza