Un giocatore ha trascorso 24 ore di fila a giocare The Legend of Zelda: Ocarina of Time in VR

L'impresa dello YouTuber SwankBox.

Lo YouTuber SwankyBox è un grande fan di The Legend Of Zelda: Ocarina Of Time, il classico gioco di ruolo N64. Da bambino giocava per ore, ore e ore, esplorando ogni centimetro del mondo anche semplicemente per rilassarsi. Di recente ha quindi deciso di provare Ocarina Of Time in un modo completamente nuovo, usando la realtà virtuale. E lo ha fatto per 24 ore di fila, anche dormendo e mangiando nel mondo di gioco in VR.

Potreste essere un po'confusi su Ocarina Of Time in VR. No, la versione N64 originale non aveva una modalità VR nascosta. Invece, questa versione del gioco è stata creata dal modder N64 e dal super fan Kaze Emanuar e consente a chiunque di giocare una versione modificata del titolo in VR.

Giocare a un gioco creato per N64 in VR non è facile. Per cominciare, non puoi davvero girarti e guardare dietro di te, perché dietro Link non viene visualizzato nulla. Un altro problema riguarda il salto, l'arrampicata e il trasporto di oggetti. La fotocamera per questa mod VR è praticamente bloccata nella parte frontale di Link, quindi ci sono ovvi problemi di visualizzazione. Anche mirare nella realtà virtuale è complicato, rendendo alcuni combattimenti molto più difficili.

Ma anche con tutti questi problemi, SwankBox ha trovato sorprendente l'esperienza di giocare in VR. Trascorrere 24 ore nel mondo digitale significa, alla fine, dover trovare il tempo per mangiare e dormire. Dormire è stato davvero interessante, dato che SwankyBox doveva trovare aree di gioco silenziose, dove poteva sdraiarsi per dormire un po' nella vita reale.

Che ne pensate?

Fonte: Kotaku.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 e il suo rinvio commentati da Cory Barlog

Tutta colpa della complessità dei giochi moderni.

The Witcher: Nightmare of the Wolf, Netflix conferma il film d'animazione

Il film è nelle mani dello studio d'animazione de La leggenda di Korra.

Cyberpunk 2077: secondo un insider il posticipo è dovuto alla scarsa potenza di PS4 e Xbox One

Non sarebbero infatti in grado di fare girare il gioco degnamente.

Neverwinter Nights: Enhanced Edition - recensione

Un altro viaggio nel (glorioso) passato degli RPG.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza