Il trailer di No More Heroes III utilizzerebbe degli asset rubati: parte l'accusa di un animatore

Un'accusa di plagio che nasconde più di un mistero.

Durante l'evento Game Awards 2019, gli spettatori hanno potuto ammirare, a gran sorpresa, un nuovo trailer per No More Heroes III, l'atteso terzo capitolo della saga di Suda51. Il trailer in questione era inizialmente mascherato e si pensava volesse pubblicizzare tutt'altro.

Il video inizia senza alcun riferimento alla serie di Grasshopper Manufacture, bensì ci presenta un giovane ragazzo, Damon, insieme a Fu, un piccolo alieno atterrato sulla terra. Damon si prende cura di Fu e lo aiuta a ricostruire un razzo per tornare sul suo pianeta, evitando di essere scoperti dagli agenti governativi. Diciamo che, a grandi linee, viene scopiazzata la trama di ET.

Il trailer, subito dopo, ci mostra Damon vent'anni dopo che assiste al ritorno di Fu e qui fa una scoperta terrificante: Fu è malvagio e ha intenzione di conquistare la Terra. Ed è proprio in quel momento che fa la sua apparizione Travis Touchdown, con un palese richiamo ad Akira, ad indicare che si tratta dell'incipit di No More Heroes III.

Com'era lecito aspettarsi, il trailer ha colpito positivamente molti giocatori. Tuttavia, pochi giorni fa, qualcuno ha deciso di denunciare un piccolo dettaglio del video. Si tratta di Studio Plumeau, un animatore il quale ha accusato gli sviluppatori di No More Heroes III di aver utilizzato nell'ultimo trailer, un'animazione di sua proprietà. Si tratterebbe dell'effetto di luce a fine video che fa comparire il "III" sotto il logo No More Heroes.

Nell'accusa, pubblicata su Twitter con un video di comparazione (ora rimosso), venivano mostrate le similarità fra l'effetto grafico di Studio Plumeau e quello usato nel trailer:

"La più grande sorpresa dei Game Awards della scorsa notte è stato vedere la nostra animazione FX apparire nel trailer di No More Heroes III. A chi devo inviare la fattura?".

Alcuni utenti di Twitter, come ad esempio LokPolymorpha, hanno effettuato delle ricerche e scoperto che lo stesso effetto è disponibile anche in alcune librerie online gratuite di effetti grafici.

Qualcuno è arrivato addirittura ad ipotizzare che gli effetti speciali realizzati da Studio Plumeau, fossero stati rubati già da tempo e diffusi gratuitamente in rete, per poi essere utilizzati da un ignaro Grasshopper Manufacture.

Al momento, la questione è ancora da risolvere e, con la sparizione del tweet originale, il mistero si infittisce. Quale sarà la verità?

Fonte: DualShockers

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Una serie Netflix di God of War? Ecco il sogno di Cory Barlog

Per ora rimane solo una "speranza" per il celebre director.

Kingdom Hearts III - Re: Mind - recensione

Un nuovo punto di vista sulla saga del Dark Seeker.

System Shock in azione in un lungo video gameplay tratto dalla demo pre-alpha

Uno sguardo approfondito all'atteso gioco di Nightdive Studios.

GTA 6 uscirà a fine 2021?

Sarebbe 'il miglior scenario' per la data di uscita, secondo un ex dipendente di Rockstar.

Journey to the Savage Planet - recensione

Uno stralunato viaggio nello spazio che strizza l'occhio a Futurama.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza