I Segni in The Witcher di Netflix? Henry Cavill non è soddisfatto

Un aspetto che potrebbe migliorare nella seconda stagione.

L'universo di The Witcher ha debuttato nel mondo delle serie TV nella scorsa settimana facendo discutere soprattutto per una innegabile spaccatura tra pubblico e critica. Per saperne di più vi consigliamo di dare un'occhiata alla nostra recensione ma intanto vale la pena dare parlare di alcune dichiarazioni piuttosto interessanti di Henry Cavill.

L'interprete di Geralt è un grande appassionato della saga di The Witcher dopo averla scoperta grazie a The Witcher 3: Wild Hunt e conosce molti aspetti interessanti dell'opera di Andrzej Sapkowski. Proprio per questo motivo ha brevemente sottolineato un aspetto che avrebbe voluto trattare con maggiore cura all'interno delle otto puntate che costituiscono la prima stagione (la seconda è già confermata).

"Volevo davvero spingere sull'aspetto dei Segni all'interno della serie perché dal mio punto di vista il pubblico deve sapere che Geralt può fare questo tipo di cose. Per me era importante perché fa tutto parte di essere un Witcher", ha spiegato Cavill sulle pagine di British GQ.

In effetti i segni vengono mostrati ma non in maniera diffusa come nei videogiochi dove vengono sostanzialmente presentati come la "magia degli strighi", incantesimi semplici legati a una precisa posizione di mani e dita. Si tratta indubbiamente di un elemento che potrebbe essere esplorato con maggiore cura nella seconda stagione e perché no in eventuali stagioni successive.

I segni principali dell'universo di The Witcher sono Aard (una sorta di onda d'urto cinetica), Yrden (una trappola magica), Igni (un getto di fuoco più o meno intenso), Quen (uno scudo protettivo) e Axii (un segno che può condizionare il comportamento di creature, animali ma anche uomini). In The Witcher 2 e in un racconto si fa anche riferimento a Heliotrope (Eliotropo), un segno che nei videogiochi dà vita a una sorta di slow motion in un'area intorno a Geralt.

Siete d'accordo con Cavill? I segni sono un elemento che dovrebbe essere esplorato con maggiore cura nella serie TV? Quali altre mancanze avete notato nella prima stagione made in Netflix?

Scoprite tutti i dettagli dell'avventura di Geralt, Yennefer e Ciri nella nostra recensione della serie TV The Witcher

Fonte: Comicbook

Vai ai commenti (11)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (11)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza