Mortal Kombat 11 - Arriva Joker!

Dopo quello di Phoenix, tocca al Joker di NetherRealm.

Negli ultimi tempi Warner ha avuto tantissime ragioni per festeggiare, e il destino ha voluto che molte fossero intrecciate con la fortunata storia di Joker. Del resto, si tratta senza ombra di dubbio uno fra i villain più iconici di tutti i tempi: nato dalle chine dei tre padri di Batman, è maturato fumettisticamente nel celebre The Killing Joke di Alan Moore per poi sbocciare sul grande schermo grazie alle interpretazioni di giganti come Nicholson, Ledger e infine Phoenix.

L'ultimo tassello del puzzle è l'esordio nei kombattimenti di un Mortal Kombat 11 che, dopo aver strappato il Terminator T-800 dalle pellicole cinematografiche, si appresta a far ritornare il più celebre nemico dell'uomo pipistrello sul palco più violento del panorama picchiaduro. Non si tratta della prima comparsa del Joker nelle guerre dimensionali di Raiden e Liu Kang: l'esordio risale a Mortal Kombat vs DC Universe del 2008, e bisogna tenere a mente anche le recenti scazzottate fra le scenografie di Injustice, scontri che hanno indubbiamente influenzato l'imminente DLC.

Nonostante qualche lamentela sull'aspetto del personaggio all'annuncio, dopo aver messo mano all'arsenale del Joker in battaglia ci siamo immediatamente resi conto del livello di cura che i ragazzi di NetherRealm hanno riposto nella realizzazione del kombattente, giunto sul banco di prova in forma smagliante. Nonostante l'assenza di Mark Hamill sul fronte del voice acting originale, in Italia ci è andata di lusso grazie a Riccardo Peroni, noto per aver interpretato tantissime maschere del Joker, fra dozzine di videogiochi e serie animate.

Abito viola, camicia verde, fiore all'occhiello ed esplosivi nascosti in ogni tasca disponibile: se lo stile di lotta del Joker rende onore alla controparte cartacea, nell'ecosistema di Mortal Kombat disegna un vero e proprio predatore alfa. Ottimi attacchi a distanza, l'immancabile bastone che aumenta notevolmente il raggio degli attacchi, numerosi colpi che aprono a combo e juggle; si tratta di un personaggio particolare, per certi versi simile a Erron Black ma dotato di un gioco di combinazioni decisamente superiore, perfetto nell'approccio difensivo e altrettanto pericoloso nel CQC.

1
Il design originale è stato limato per rispondere ai dubbi dei fan.

Ciascuna tecnica è a dir poco folle, fra lanci di sedie a rotelle e pupazzi esplosivi da controllare in remoto, trucchi di carte assassini e uno spettacolare Fatal Blow a base di coltelli. Per non parlare, ovviamente, del pacchetto completo, che include esultanze esuberanti e disturbanti interazioni con gli altri personaggi, prima di esplodere in un paio di Fatality da antologia che non risparmiano qualche frecciatina alla Nintendo del passato e alle sue politiche di censura.

Insomma, Joker è un innesto perfetto per l'universo di NetherRealm, un tassello importantissimo per avviare alla conclusione il grande pacchetto di contenuti aggiuntivi che sta trainando Mortal Kombat 11 nel 2020. Dopo Joker, che uscirà il 28 gennaio, e Spawn, previsto per marzo, il treno dei newcomers dovrebbe esaurirsi, ma non possiamo escludere che gli sviluppatori stiano ponderando di mettere sul piatto un nuovo plotone di DLC pronto a fornire nuovo carburante al brand. Nel frattempo, potremo consolarci seminando il panico con i cruenti trucchi del supercattivo più famoso del pianeta.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (4)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza