Addio a Wii: Nintendo smetterà di riparare le console a breve

Niente più pezzi di ricambio in arrivo.

Nintendo Wii ha avuto un successo fenomenale nel 2006, vendendo oltre 101 milioni di console durante i suoi sette anni di mercato. Ora, anni dopo che è stato soppiantato dalla Wii U e poi dallo Switch, Nintendo sta annunciando che non riparerà più le Wii danneggiate in Giappone e smetterà di accettare nuove unità il 31 marzo.

Secondo un'affermazione pubblicata dalla società stessa sul sito web ufficiale, diventa sempre più difficile recuperare i pezzi di ricambio necessari per mantenere attivo un programma di riparazione. Ecco perché la scelta della grande N di smettere di riparare le console danneggiate, quasi 15 anni dopo il suo lancio iniziale. Vale la pena avvertire però che per entrambe le console e controller Wii, le riparazioni potrebbero interrompersi prima che si esaurisca lo stock di parti di ricambio.

Per ora la dichiarazione indica solo il territorio giapponese, ma è probabile che la direttiva arrivi anche in Occidente, visto che è proprio la mancanza di parti di ricambio a rendere impossibile la riparazione delle console.

wii

Si tratta quindi di un addio definitivo a Nintendo Wii? Che cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

Fonte: Endgadget

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza