Elden Ring avrà un open world dinamico che condiziona meteo e comportamento dei nemici?

La possibile grande differenza rispetto a Dark Souls, Bloodborne e Sekiro.

Per quanto si tratti di un progetto quasi completamente avvolto nel mistero sostanzialmente tutte le informazioni semi-ufficiali e non sono concordi sulla possibilità che Elden Ring proponga un vero e proprio open world rispetto a quanto visto negli ultimi progetti di From Software.

D'altronde i mondi di gioco tratteggiati da Hidetaka Miyazaki e soci hanno sempre fondato le proprie fortune su aree di gioco sviluppate con attenzione certosina tra scorciatoie e aree segrete ma non si può di certo parlare di veri e propri open-world. Per molti versi un bene considerando il gameplay di giochi come i Souls, Bloodborne e Sekiro ma oltre alla interessantissima collaborazione con George R. R. Martin, papà del mondo de Il Trono di Spade, questo nuovo gioco potrebbe rivelarsi una rivoluzione non da poco per la software house.

Il noto insider Onmipotent ha deciso di fare luce su alcuni aspetti che negli ultimi mesi sono stati oggetto di parecchi rumor più o meno bislacchi. Secondo questo leak tutto sommato credibile, il gioco non si distanzierà completamente dal passato di From ma potrà contare su un cambiamento che da solo potrebbe fare davvero la differenza. I sistemi di gioco sarebbero infatti caratterizzati da una natura costantemente attiva che va al di là delle azioni del giocatore.

"Come i giochi passati, Elden Ring proporrà delle opportunità per avere un effetto sul mondo di gioco e cambiarne certe cose. Tuttavia l'elemento di nota in questo caso è che il mondo cambierà anche per conto proprio. Per esempio potreste trovarvi su un classico sentiero per arrivare da un punto A a un punto B in sella al vostro cavallo consapevoli di trovarvi in una zona tranquilla fino a quando improvvisamente vi imbatterete in una mostruosità gigantesca. A questo punto avrete due scelte.

"Potreste tentare la fortuna, correre il rischio e cercare di uccidere questa creatura o fuggire. Poniamo che decidiate di fuggire scegliendo un'altra strada per arrivare a destinazione ma chi vi dice che questa creatura mostruosa non apparirà anche in quella zona? Come fate a sapere che ce n'è solamente una? Magari in un'altra situazione vedrete qualcosa di interessante e inizierete a esplorare delle rovine o delle caverne e quando tornerete all'aperto potrebbe aver fatto buio e i nemici precedenti semplicemente se ne saranno andati, magari lasciando posto... ad altre cose. Ci potrebbero essere dei modi per sfruttare questo aspetto".

Onmipotent sottolinea anche la presenza di condizioni meteo variabili anche se non ci si dovrebbe attendere nulla di straordinario da questo punto di vista. Ciò che l'insider vuole evidenziare è la presenza di un mondo che sembra molto più vivo e immersivo, come se si facesse parte di qualcosa di effettivamente vivo e attivo.

Solo rumor ovviamente anche se l'insider in questione viene storicamente considerato affidabile, soprattutto riguardo From Software. Intanto non ci resta che attendere qualche notizia ufficiale con tanta voglia di conoscere il prossimo passo di una delle migliori software house del panorama AAA.

Cosa pensate di questi rumor? Vi piacerebbe avere tra le mani un titolo con questi elementi, cosa vorreste vedere in Elder Ring?

Fonte: Gaming Bolt

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza