Fanatec ClubSport Steering Wheel Formula 1 Esports - recensione

Uno dei volanti di maggiore successo di Fanatec riceve un restyling in occasione della collaborazione con Liberty Media.

Diciamoci la verità: non ci siamo ancora ripresi del tutto dalla recensione dello splendido quanto di nicchia e artigianale SW F1 Replica di Italia Team Racing, che subito arriva un altro volante di qualità da mettere sotto la lente d'ingrandimento per quanto riguarda gli appassionati di simulazione di guida. Si tratta di una nostra vecchia conoscenza in realtà, visto che abbiamo parlato di questo prodotto ben sei anni fa in occasione della prima recensione: si tratta infatti dell'evoluzione dell'F1 Formula ribattezzato ClubSport Steering Wheel Formula 1 Esports. La denominazione non è casuale visto che si tratta di un volante realizzato in occasione della sponsorship di Fanatec con l'F1 Esports Series che recentemente ha visto vincere proprio l'italiano David Tonizza della Ferrari Driver Academy. Questo volante ha equipaggiato le postazioni di guida dei vari piloti virtuali ed è ora disponibile a tutti per chi volesse portarselo a casa per aggiornare la propria postazione e o realizzarne una nuova.

Dei materiali costruttivi e dell'assemblaggio, abbiamo detto tutto in fase di unboxing. Qui possiamo sintetizzare le nostre impressioni a caldo su questa periferica che non tradiscono la consueta qualità costruttiva di Fanatec e un'attenzione per i dettagli veramente eccellente. Una base in alluminio si inseriscono inserti in plastica di ottima qualità, pulsanti sensibili e precisi e un abbondante strato di alcantara made in Italy per le prese laterali. La parte posteriore è chiaramente più spartana, ma è ugualmente ben assemblata con le levette del cambio molto corte e reattive, e il classico aggancio Quick Release made in Fanatec. Tutto alluminio lucido di alta qualità e materiali fatti assolutamente per durare.

1
Il ClubSport Steering Wheel Formula 1 Esports è una nuova iterazione dei volanti racing di Fanatec della serie F1.

E stiamo parlando di un prodotto in versione "base" visto che, guardando nel box che trovate qui a fianco, abbiamo avuto modo di provare di sfuggita anche la versione "ultrapompata" di questa periferica che differisce per un numero di manettini superiore e altri dettagli estetici non da poco. Ma tornando al Fanatec ClubSport Steering Wheel Formula 1 Esports, cosa possiamo dire del suo utilizzo? L'abbiamo provato agganciato a una base Fanatec CSW 2.0 prima e a un volante DD1 dopo e, come al solito, le prestazioni sono state eccellenti. Partiamo dall'ergonomia che è ottima visto che il volante è piccolo e non necessità di movimenti particolarmente ampi per effettuare una rotazione a 180° gradi che si effettua facilmente senza staccare le mani dal volante. Viste le dimensioni compatte, non è una periferica adatta a chi si dedica ai rally simulati dove i tornanti obbligano a rotazioni importanti, a meno di non lavorare sulla sensibilità alterando i valori normali di rotazione.

L'abbondanza di tasti è come al solito quello che sogna qualsiasi appassionato di giochi di guida: ce ne sono ben dieci sulla parte anteriore di cui otto facilmente raggiungibili con il pollice senza staccare le mani dal volante. Una vera manna per chi, con i volanti standard, magari in compatibilità PlayStation, si deve adattare alla croce direzionale o ai quattro pulsanti sulle razze in disposizione joypad. Ma non è finita qui: sulle razze sono installate due levette: uno è completamente analogico e di solito si usa per muovere la testa all'interno dell'abitacolo. Il secondo è un Dpad a quattro direzioni che in genere si usa per muoversi nei menu in gioco o per effettuare le selezioni dei menu legati alle strategie quando ci si trova in vettura. Sempre su questo controller degna di nota la testa girevole che permette di effettuare delle regolazioni come se fosse un rotary encoder.

Il nostro unboxing del ClubSport Steering Wheel Formula 1 Esports. Belli i tasti racing da applicare sui pulsanti. Nel video fa una comparsata anche l'F1 Rim che abbiamo recensito sei anni e mezzo fa.

In realtà, come per tutti i volanti Fanatec, questa funzionalità è legata alle impostazioni software del volante tramite i driver che permettono di andare a effettuare delle regolazioni fini di molti parametri al di fuori del gioco. Premendo infatti un piccolo tastino vicino al display delle marce si entra nel menu interno del volante in cui, usando proprio il D-Pad e si vanno a configurare parecchi valori. La sensibilità del volante, il valore di force feedback e il damper dello stesso, la sensibilità del freno e del rumble motor di freno e acceleratore per simulare lo slittamento delle gomme o i bloccaggi. Queste regolazioni fini sono da sempre il valore aggiunto di tutti volanti Fanatec ma sono ovviamente collegati alle possibilità offerte dalla base più che dai volanti stessi. Essendo tutto l'ecosistema Fanatec compatibile, logica vuole che anche questo Fanatec ClubSport Steering Wheel Formula 1 Esports non sfuggisse alla regola, ma era doveroso precisarlo.

Per quanto riguarda le levette nella parte posteriore sono caratterizzate da una corsa piuttosto corta e da un clic perfettamente udibile: le palette forse sono un po' piccole e potrebbero dare qualche problema di raggiungibilità a chi non ha le mani grandi visto che si toccano bene con indice e medio, mentre chi è abituato ad usare anche l'anulare dovrebbe spendere un po' di tempo per adattarsi. Sempre in tema di ergonomia, e tornando alla parte frontale del volante non abbiamo capito perché "proteggere" i due tasti funzione posizionati vicino alle levette con un contorno che non facilità granchè la pressione. Fortunatamente sono molto vicini al pollice e non ci vuole molto tempo ad adattarsi al loro utilizzo.

2
Curiosa la decisione di posizionare due pulsanti in una cornice protettiva: a parte questo, non ci sono differenze sostanziali con il classico F1 Rim nell'ergonomia.

Un altro aspetto molto interessante di questo prodotto riguarda una serie di copritasti presenti all'interno della confezione. Questi sono pensati per essere agganciati sopra i tasti standard e sono caratterizzati da una serie di decalcomanie utili a indicarne l'utilizzo così come una serie di numeri. Questo cambia notevolmente l'ergonomia dei tasti visto che le teste dei pulsanti in questo modo passano da concave a convesse cambiando notevolmente il feeling dell'utilizzo dei tasti. Purtroppo molte delle decalcomanie dei tasti aggiuntivi non hanno dei simboli o delle diciture propriamente "racing" e avremmo gradito trovare già pronti quelli in grado di identificare il controllo trazione, la ripartizione di frenata, l'ABS e altre impostazioni del genere. In ogni caso sono una aggiunta più che gradita dal punto di vista estetico che cambiaanche l'ergonomia della pulsantiera.

Degno di nota è l'alcantara delle due prese laterali. È molto morbido e al tatto restituisce un'ottima sensazione. Tuttavia, per esperienza personale vi possiamo garantire che dopo lunghe sessioni, soprattutto in occasione della stagione estiva, l'Alcantara, per quanto lavato con una spugna, non torna mai alla sua morbidezza originale. Può quindi essere una buona idea, nell'ottica di mantenere la presa il più possibile confortevole, ricoprirla con del nastro da manubri da ciclisti. Di questo argomento, parliamo con maggiore dovizia di dettagli nel box comparativo che trovate qui a lato, vista la diretta discendenza del ClubSport Steering Wheel Formula 1 Esports dall'F1 Rim che avevamo recensito proprio su queste pagine sei anni fa.

3
Le leve del cambio sono corte e molto reattive. Indistruttibile come sempre il quickrelease di Fanatec in alluminio.

La prova su strada ci ha visto girare su Assetto Corsa ed F1 2019 di Codemasters in gare online e singleplayer. Non c'è voluto molto per scoprire le ottime doti di questa corona, e sotto l'aspetto dell'ergonomia possiamo confermare al 100% quanto detto poc'anzi. La forma compatta rende lo sterzo telepatico, potendo eseguire ampie rotazioni con movimenti molto brevi dello sterzo, anche in presenza di elevati valori di Force Feedback. Chiaramente non è l'ideale per titolo rallistici dove servono ampi movimenti e dove occorre far andare le mani sul volante staccandole e riposizionandole frequentemente, anche se andando a lavorare sui gradi e la saturazione si può comunque adattare a queste necessità. ma per quanto riguarda qualsiasi monoposto di F1 2019 o una GT moderna ad alte prestazioni come si possono trovare in Assetto Corsa Competizione, Assetto Corsa, Project Cars 1 e 2, Iracing, questo volante è semplicemente perfetto.

Nel complesso, questa nuova variazione di un volante classico di Fanatec ci è piaciuta molto. questo Fanatec ClubSport Steering Wheel Formula 1 Esports è una reinterpretazione di un concept storico per Fanatec ma che ha venduto migliaia di esemplari in giro per il mondo grazie all'ergonomia compatta, al gran numero di tasti e soprattutto grazie a una robustezza eccezionale. Ci sono bastati dieci minuti d'utilizzo per ritrovare tutte queste caratteristiche in questa versione del volante che si conferma un vero must have per quanto riguarda le periferiche di guida virtuale e per gli estimatori di questo brand tedesco che, nella sua fascia prezzo, non ha semplicemente rivali. A tenere insieme tutto quanto troviamo un prezzo di 249 euro abbastanza elevato, ma comunque uno tra i più competitivi del catalogo Fanatec.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (3)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza